GourmArte festival 2017: l’Italia che fa innamorare

Claudio Sadler: I miei nuovi menu, il 6 dicembre a Milano
30 novembre 2017
Radici di Andrea Valentinetti: osare nella forma e nelle idee
1 dicembre 2017
image_pdfimage_print

Legame coi territori, 24 chef stellari, degustazioni sfiziose: questa è la ricetta del successo della kermesse del gusto che ha il miglior ristorante nazionale.
Infatti a GourmArte Festival, la manifestazione ideata da Elio Ghisalberti, in fiera a Bergamo dal 1 al 3 Dicembre 2017, i più importanti chef del panorama italiano, i prodotti di eccellenza del Bel Paese, i maestri pasticceri più virtuosi del territorio nazionale saranno in diretta dal vivo a Bergamo!
Il Festival, che negli anni ha registrato affluenze di pubblico sempre maggiori, richiamando appassionati anche da tutte le regioni limitrofe, quest’anno mette in campo nuove partnership importantissime che impartiranno ancor più prestigio alla manifestazione.
Una maratona di 24 “alchimisti dei sensi” (8 per giorno), scelti tra l’associazione Slow Cooking, tra i membri dell’associazione Le Soste, punto di riferimento della cucina italiana nel mondo, che garantirà la partecipazione dei suoi migliori professionisti del calibro di Chicco Cerea (Da Vittorio), Claudio Sadler (Sadler) e Philippe Leveillè (Miramonti L’Altro) e tra i membri di AMPI, Accademia Maestri Pasticceri Italiani, che riunisce i maggiori esponenti del settore a livello nazionale, detentori della tradizione, ma allo stesso tempo sempre all’avanguardia con le nuove tendenze e tecnologie. I visitatori di GourmArte avranno così l’opportunità unica di gustare piatti ricercatissimi, realizzati davanti ai propri occhi nelle 8 cucine a vista, da professionisti eccezionali tutti riuniti in occasione di questo Festival di grande rilievo.
Ma se è vero che GourmArte è soprattutto gusto, sarebbe riduttivo omettere il suo valore culturale: oltre agli showcooking, agli incontri e agli approfondimenti tematici, si potranno effettuare, acquistandole, anche tante degustazioni strutturate, proposte dai numerosi espositori che accompagneranno il visitatore durante il percorso, raccontando il territorio e la tradizione che stanno alla base dei loro prodotti.
Quest’anno l‘ingresso al Festival sarà gratuito, con degustazioni a pagamento: un incentivo in più per non mancare all’evento che negli anni si è confermato punto di riferimento per tutti i professionisti e gli appassionati di food&wine. Vietato mancare dunque, dal 1 al 3 Dicembre 2017 alla Fiera di Bergamo per vivere un’esperienza sensoriale unica, capace di parlare a cuore, mente e palato.

Rocco Lettieri

image_pdfimage_print