Sprechi agroalimentari fotografia impietosa
22 Dicembre 2010
Consorzio Parmigiano Reggiano presenta la I4S
22 Dicembre 2010

Aceto Balsamico IGP e tradizionale DOP chiarimenti

acetaia

Il ministero delle politiche agricole dichiara il suo sostegno all’aceto balsamico di Modena Igp e tradizionale di Modena e Reggio Emilia nella lotta alla contraffazione di uno dei prodotti più apprezzati del made in Italy. In una nota il 3 dicembre scorso si afferma che la denominazione “aceto balsamico” è incompatibile con la normativa comunitaria e nazionale, in quanto evoca e sfrutta indebitamente la reputazione delle Dop “Aceto Balsamico Tradizionale di Modena” e “Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia” nonché della Igp “Aceto Balsamico di Modena”, gli unici tre prodotti che la possono utilizzare. “Le imitazioni sono a base di mosto e aceto, spesso nemmeno invecchiate in botte come è d’obbligo per i prodotti Igp e Dop – ha sottolineato il presidente del Consorzio Aceto Balsamico di Modena Cesare Mazzetti – che adescano il consumatori con le caratteristiche tipiche dei prodotti originali, utilizzando il termine ‘balsamico’ o ‘condimento balsamico’, ma anche ‘riserva’, ‘classico’, ‘speciale’ e quant’altro”.

Print Friendly, PDF & Email