Carpaccio di pagello
27 Novembre 2013
Unforketable, la semplice bellezza del cibo italiano
28 Novembre 2013

Andrea Balleri è il Miglior Sommelier AIS d’Italia 2013

Grande soddisfazione lunedì presso il Teatro dell’Elfo Puccini a Milano alla finale del concorso per il miglior Sommelier d’Italia, a cui è abbinato il Premio Franciacorta, per l’AIS Toscana, che ha visto trionfare sul podio per due dei propri sommelier. Terzo classificato è stato infatti il versiliese Daniele Arcangeli, superato dal lombardo Emanuele Riva ma, indiscusso vincitore e quindi Miglior Sommelier 2013 è stato dichiarato Andrea Balleri, delle delegazione di Pistoia, premiato dal Presidente Nazionale AIS Antonello Maietta, dal Presidente del Consorzio Franciacorta Maurizio Zanella e dal campione del mondo in carica della sommellerie WSA Luca Martini.

Un anno, il  2013, che rimarrà nella storia per AIS Toscana: “La vittoria di Andrea Balleri come Miglior Sommelier d’Italia va ad aggiungersi al già importante palmares accumulato durante l’anno. – ha commentato il Presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli – Abbiamo iniziato con la conquista del titolo mondiale di Luca Martini, continuato con il grande successo del 47° Congresso Nazionale AIS a Firenze che ha richiamato oltre 7000 visitatori in due giorni, la vittoria di Claudia Bondi come Ambasciatrice dello Champagne 2013, il Premio Surgiva alla Delegazione di Arezzo e il Premio Bonaventura Maschio ad Alice Felici.Questa serie positiva per la sommellerie toscana rappresenterà certamente un elemento di ulteriore appeal da parte di coloro che scelgono di avvicinarsi a questo mondo. Il raggiungimento di questi traguardi sono il risultato di una grande preparazione ed è il giusto riconoscimento all’importante lavoro condotto dalla nostra Scuola Concorsi che si conferma come una delle migliori in Italia”.

Andrea Balleri , già Miglior Sommelier della Toscana nel 2009, lavora al Badrutt’s Palace Hotel di Saint Moritz in Svizzera  e vanta un palmares di tutto rispetto: due volte miglior barman del mondo 2002 nel Bacardi Martini Grand Prix e nel Training Center Singapore, Miglior Barman dell’anno 2009, due volte vicecampione italiano nel 2009 e nel 2011, Professionista dell’Anno 2012, quarto classificato al Miglior Sommelier del Mondo 2013, Miglior Sommelier del Vermentino 2013 e oggi Miglior Sommelier d’Italia. Emozionato, ha raccontato “Non ci credo ancora, erano tanti anni che ci provavo ma grazie alla determinazione e alla grande voglia di fare questo è stato l’anno buono. Una grande soddisfazione, mi godo questo successo che vorrei condividere e dedicare alla Scuola Concorsi in particolare Leonardo Taddei, Cristiano Cini e Roberto Bellini che mi hanno sempre dato tanto ed è anche grazie a loro se sono arrivato a questo punto. Naturalmente un ringraziamento lo devo anche alla mia famiglia, che mi ha appoggiato nei mesi di preparazione al concorso”.

Il sommelier toscana ha superato gli altri 11 finalisti giudicati dalla giuria tecnica composta da giornalisti ed esperti sommelier, tra cui anche il campione mondiale in carica Luca Martini. La sfida si è svolta su prove singole di carattere pratico, dalla sempre maggiore difficoltà: degustazione, riconoscimento alla cieca di tre vini diversi e tre distillati, una prova di abbinamento cibo e vino e la prova finale di accoglienza in inglese e in italiano. Complimenti Andrea!

 

Alessandra Locatelli

Print Friendly, PDF & Email