Passioni siciliane in mostra a SiciliAmo, rassegna in programma a Marsala dal 27 al 30 giugno
29 Giugno 2012
Anghiò, il Festival del Pesce Azzurro
29 Giugno 2012

Assieme di Coop Italia, un olio extravergine 100% italiano

olio-olivaAssieme è una linea di Coop Italia che coniuga vini di qualità, espressione della miglior tradizione dei diversi territori regionali, e prezzo davvero conveniente (cioè intorno ai 3 euro a bottiglia), in un progetto di filiera cooperativa.
Il successo riscontrato sta ad indicare che si può fare qualità contenendo anche i costi (come ad esempio il tappo a vite rispetto al sughero) partendo da vini che sono una tipica espressione del territorio. Lo stesso vale per l’olio extravergine d’oliva che, grazie ad un accordo tra Cia, Coop Italia, Legacoop agroalimentare e Cno, entrerà nella linea Assieme, garantendone la provenienza al 100% italiana.

“Nel mercato dell’olio Coop è leader in Italia con una quota che si avvicina al 20% e 24 milioni di litri annui venduti. In una fase difficile come quella attuale pensiamo sia compito della distribuzione svolgere un ruolo di cerniera fra chi produce e chi consuma, accorciando la filiera e dando vita a progetti concreti in grado di generare significativi benefici per i soggetti interessati -ha sottolineato Vincenzo Tassinari, presidente di Coop Italia-. Noi di Coop lavoriamo in questa direzione avvantaggiati dalla nostra identità di catena distributiva italiana e, come è già successo per i vini della linea ‘Assieme’ nati dalla collaborazione con cantine associate a Legacoop agroalimentare e con il progetto ‘100% Pasta Italiana’ avviato con Coldiretti, abbiamo individuato nell’olio un altro prodotto basico della dieta mediterranea su cui applicare la stessa esperienza di co-imprenditorialità. Alta qualità, valore condiviso, l’olio ‘Assieme’ arriverà sugli scaffali di Coop a partire dal prossimo autunno”.

Una scelta che ha un doppio vantaggio, per i consumatori e per gli agricoltori italiani. Da una parte, infatti, le famiglie avranno la garanzia della completa tracciabilità dell’olio a partire dalla pianta, con una trasparenza totale che riguarda sia i parametri qualitativi del prodotto sia l’equità del prezzo pagato. Dall’altra, tutti i protagonisti avranno la certezza della condivisione del valore economico creato, senza squilibrio alcuno. L’accordo, infatti, ha un obiettivo assolutamente “etico”: il costo delle bottiglie che andranno nei canali di vendita Coop col marchio “Assieme” sarà il risultato di un processo fondato sul dialogo e sulla responsabilità reciproca, un prezzo congruo a sostenere le imprese coinvolte, in grado cioè di coprire le spese di produzione e quindi di generare un reddito tale da consentire di remunerare gli agricoltori in maniera adeguata. In un momento di crisi e di disoccupazione elevata come que llo attuale, vuol dire salvaguardare i posti di lavoro, soprattutto al Sud, visto che circa l’80% dell’olio si produce proprio in Puglia, Calabria e Sicilia.

“Si tratta di un’intesa molto importante – ha detto il presidente della Cia, Giuseppe Politi – non solo perché ci permette di valorizzare al meglio uno dei prodotti di eccellenza della nostra agricoltura, ma soprattutto perché è un’ulteriore arma di difesa contro le truffe e le sofisticazioni, che al nostro olio extravergine d’oliva causano ogni anno danni per 1,5 miliardi di euro. Ecco perché accordi come questo, che garantiscono la totale tracciabilità del prodotto a partire dalla materia prima, aiutano i cittadini a tutelarsi dagli inganni e proteggono i guadagni e la credibilità dell’agroalimentare italiano, conquistata nel corso degli anni proprio grazie alla qualità delle sue produzioni, come appunto l’olio”.

Print Friendly, PDF & Email