Segnali di ripresa per le vendite di vino in GDO
10 Marzo 2015
I Vignaioli Indipendenti vanno al Vinitaly
10 Marzo 2015

Buon compleanno Santa Margherita

Era il 1935 quando il conte Gaetano Marzotto fondava Santa Margherita nel  Veneto Orientale, una realtà vitivinicola che accompagnerà l’evoluzione e il consumo del vino italiano fino ad oggi. Negli Anni Cinquanta e Sessanta, si seppero intuire le peculiarità dell’Alto Adige, terra di grandi bianchi, delle uve Glera per la spumantizzazione del Prosecco, e successivamente nel 1961, venne presentato al mercato l’ innovativo e travolgente, Pinot Grigio vinificato in bianco, diventato tra i protagonisti della rinascita del vino italiano. Una realtà nazionale diffusissima la Santa Margherita Gruppo Vinicolo, che quest’anno festeggia l’80° compleanno, capace di imporsi nei palcoscenici internazionali grazie ai suoi vini simbolo, intriganti per eleganza e stile, ottenuti da cantine radicate in territori di elezione, che hanno fatto della qualità un’ onnipresente compagna di viaggio. Pinot Grigio con la sua intensità, fragranza, eleganza, e aromaticità, è un vino poliedrico nel suo abbinarsi a tante cucine e momenti differenti, e si conferma emblema del Gruppo, ma anche il Prosecco Superiore Docg, ricopre un ruolo fondamentale che trova grande riscontro negli USA, e il Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene DOCG, della tenuta di 12 ettari acquisita nel 2009 da Santa Margherita a Refrontolo, ha portato brillanti risultati. Nel corso degli anni il grande Gruppo italiano ha saputo dare vita a scelte che hanno dato risposta all’evoluzione del mercato, fornendo ai più esigenti e selettivi wine lovers prodotti di indubbio valore qualitativo e gustativo come il Müller Thurgau Athesis di Kettmeir, l’azienda altoatesina del Gruppo, le cui uve si sviluppano in uno spettacolare vigneto arroccato a 750 metri nel Comune di Soprabolzano, terreni di porfido, e clima dall’elevata escursione termica che esprimono un nettare unico nelle note di fiori selvatici ed erbe medicinali. Altro avvincente esempio è il Chianti Classico Gran Selezione Vigneto di Campolungo di Lamole. Una tenuta situata sulle colline più alte nel comune di Greve in Chianti, a 550 metri di altezza, con i caratteri peculiari di un grande cru: terreno in alberese e galestro ricco di microelementi, che contribuiscono all’importante scambio termico e all’esposizione garante di luminosità e ventilazione, che si esprime poi nella finezza aromatica e nella profonda complessità gustativa di questa Gran Selezione.

Per saperne di più: www.santamargherita.com

Luca Bonacini

Print Friendly, PDF & Email