Il Gran Trofeo d’Oro della Ristorazione
23 Febbraio 2014
www.ristorazionecatering.it
elBulli1846, il nuovo format di Ferran Adrià
24 Febbraio 2014

Chi è Maurizio Martina, il nuovo ministro all’Agricoltura

Ha giurato sabato 22 febbraio davanti al Presidente Giorgio Napolitano come nuovo Ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, e – tralasciando in questo sito, che come sapete non si occupa di politica e non intende certo iniziare oggi, le dinamiche che hanno portato al Governo Renzi – il lavoro che lo attende necessita che non si perda tempo fin da subito. Obiettivo 1: Expo 2015. Per Martina, già sottosegretario al Mipaaf con delega a presiedere la Commissione di coordinamento per le attività connesse all’esposizione universale, nulla di nuovo, di fatto.

“Ero a Bergamo presso il Centro Congressi per partecipare a Exponiamoci, incontro organizzato per parlare dei temi dell’Esposizione universale, quando ho ricevuto la conferma della mia nomina a Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali. – scrive nel suo blog – Era una possibilità e si è concretizzata, e non posso negare di esserne contento e di sentire il bisogno di ringraziare per questa scelta. Ne avverto anche l’enorme responsabilità e la prima cosa che mi viene da dire è che farò il massimo, che lavorerò con tutta la mia passione sulle cose da fare, che sono tante, a partire dai grandi appuntamenti come l’Expo 2015… Poi stamattina, davanti al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio, ho fatto il mio giuramento come Ministro; è una parola tosta questa, “Ministro”, ma è una parola che significa molto e che è sostenuta da un’idea di dovere e di responsabilità che sento profondamente. La politica ha esattamente questo compito, quello di fare il proprio mestiere, di costruire indirizzi strategici, identificare le priorità, essere concreta, saper dire dei sì e dei no, anche dei no. Essere seria. Io, da parte mia, ci metterò tutto l’impegno di cui sarò capace”.

Trentacinque anni, di Calcinate, nel bergamasco, figlio di operai, sposato con due figli, Maurizio Martina è stato sottosegretario alle Politiche agricole, alimentari e forestali nel Governo Letta. Diplomatosi all’Istituto tecnico Agrario di Bergamo e presa la Laurea in Scienze Politiche, milita da sempre nel Partito Democratico.
Da ieri, le sfide si sono moltiplicate: a lui spetterà infatti soprintendere alla realizzazione dei nuovi indirizzi della politica agricola comunitaria, alla riorganizzazione di Agea e Inea, alle decisioni da prendere in merito agli Ogm.
“Non credo nelle bacchette magiche, non ci ho mai creduto. Credo piuttosto nell’impegno quotidiano che magari è meno evidente, meno mediaticamente spendibile perché per sua natura poco appariscente, ma è anche assai più utile.”

Buon lavoro.

Alessandra Locatelli

Print Friendly, PDF & Email