Sotheby’s: Ornellaia fa sognare l’Infinito
16 Giugno 2014
A tavola con lo chef
17 Giugno 2014

CIR food, crescita e tutela del lavoro

CIR food rafforza la compagine societaria attraverso due progetti che comprendono la fusione per incorporazione della società cooperativa 8 Marzo, e l’acquisto del 100% delle quote di Alisea Srl, impresa fiorentina specializzata nella ristorazione ospedaliera in Toscana. Lo annuncia Chiara Nasi, neopresidente di CIR food all’atto della presentazione del bilancio 2013 della Cooperativa Italiana di Ristorazione. Bilancio che manifesta un esercizio con 76 milioni di pasti serviti in 15 Regioni italiane grazie a 10.700 dipendenti di cui il 90% donne. Sale del 2% rispetto al 2012, l’andamento dei ricavi pari a 491 milioni di euro che rispecchia una maggiore presenza di CIR food principalmente nel settore della ristorazione collettiva seguito dalla ristorazione commerciale e dai buoni pasto, rispettivamente di 357 e 66 milioni di euro.

“Un risultato storico – ha commentato Chiara Nasi – che diventa estremamente significativo alla luce di un anno ancora particolarmente difficile per l’economia e la stabilità del nostro Paese”.

Viene così confermata la fiducia dei 6.052 soci lavoratori, consolidata l’occupazione e il ristorno ai soci cooperatori. In questo contesto assume particolare valore la strategia di crescita che si concretizza nella fusione della società cooperativa 8 Marzo, attiva nei servizi di ristorazione collettiva nelle provincie di Livorno e Pisa e l’acquisto di Alisea.

L’impresa cooperativa assicura dunque continuità e tutela del lavoro, beneficiando del radicamento sul territorio di queste realtà in settori strategici, nella convinzione che nella ristorazione collettiva appaltata sia indispensabile proporre un servizio di ristorazione sostenibile che integri e rispetti la dimensione ambientale, economica e sociale, senza rinunce qualitative, in settori delicati  come la ristorazione per bambini e degenti.

 

Marina Caccialanza

Print Friendly, PDF & Email