I miglioramenti e le nuove strategie del gruppo Condé Nast Johansens
6 Giugno 2012
I cuochi italiani nel mondo si incontrano a Parma
7 Giugno 2012

I Concerti del Gusto con chef e vignaioli del Friuli Venezia Giulia

ristoratori-friuli-venezia-giulia-via-saporiIl primo appuntamento è in programma il 19 giugno a Capriva del Friuli, tra le vigne di Russiz Superiore: in scena al primo dei Concerti del Gusto, chef,  vignaioli e  artigiani di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori. In una parola i 64 Solisti del gusto. Un omaggio alla cucina e alla loro terra, il Friuli Venezia Giulia, di cui faranno ascoltare note inimmaginabili, che permetteranno di  cogliere le tante ibridazioni culinarie di una storia scritta dall’incontro fra diversi popoli e culture. Un contesto in cui cibi e vini si armonizzano in una melodiosa sinfonia, di cui ciascuno interpreta un proprio personalissimo spartito.

Concerti del gusto, dove il pubblico farà parte dello spettacolo, passando  – come in una passeggiata attraverso il Friuli Venezia Giulia – da un  tavolo all’altro. Dietro ogni postazione gli chef cucineranno in diretta, affiancati dai vignaioli che proporranno raffinati abbinamenti  fra cibi e  vini.
Ad esibirsi con piatti inediti ispirati all’estate saranno gli chef dei ristoranti Ai Fiori e Al Bagatto di Trieste, Al Ferarùt di Rivignano, Al Grop di Tavagnacco, Al Lido di Muggia, Al Paradiso di Pocenia, Al Ponte di Gradisca, All’Androna di Grado, Campiello di S. Giovanni al Natisone, Carnia di Venzone, Costantini di Tarcento, Da Nando di Mortegliano, Da Toni di Gradiscutta, Devetak di San Michele del Carso, Là di Moret di Udine, La Primula di S. Quirino, La Subida di Cormòns, La Taverna di Colloredo di M.Albano, Sale e Pepe di Stregna, Vitello d’Oro di Udine. Accanto a loro i vignaioli delle cantine Schiopetto, Villa Russiz, Castello di Spessa di Capriva del Friuli; Edi Keber e Livio Felluga di Cormòns; Eugenio Collavini di Corno di Rosazzo; Venica & Venica di Dolegna del Collio; Marco Felluga di Gradisca d’Isonzo; Ermacora di Ipplis; Giorgio Colutta di Manzano; Primosic di Oslavia; Vistorta di Sacile; Di Lenardo di Ontagnano Gonars; Petrussa di Prepotto; Ronco delle Betulle di Rosazzo; Il Carpino di S. Floriano del Collio; Forchir di S. Giorgio della Richinvelda; Livon di S.Giovanni al Natisone, Jermann e Tenuta Villanova di Villanova di Farra; Zidarich di Duino Aurisina, Produttori Ramandolo e, per finire, le Grappe Nonino di Percoto.

Il percorso alla scoperta dei profumi e dei sapori del Friuli Venezia Giulia vedrà protagonisti anche  raffinati prodotti degli artigiani del gusto: i salumi d’oca e i prodotti di Jolanda de Colò di Palmanova; il prosciutto al cartoccio di Dentesano; il prosciutto crudo di San Daniele di DOK Dall’Ava; le golosità a base di trota di FriulTrota di San Daniele; il Montasio del Consorzio per la tutela del formaggio Montasio; il prosciutto di Sauris IGP di Vecchio Sauris; i tartufi di Muzzana Amatori Tartufi; le specialità di Gusti eccellenti delle Dolomiti Friulane (confettura di fico del Consorzio Figo Moro Caneva, Pitina dell’Ass. produttori Pitina della montagna pordenonese, guanciale friulano di Dhort 1931 di Aviano, miele di tiglio dell’Apicoltura Avianese, Latteria Pradis); i pani de Il Forno di Tarcento; i sorbetti d’autore di Della Negra a Mortegliano; i dolci della Pasticceria Simeoni di Udine; il caffè di Oro Caffè di Udine;  il pesce fresco di Ittica Quarnero. E ancora, saranno presenti  i magnifici coltelli di QM di Maniago e Lis Lavanderie Industriali.

IL PROGRAMMA
•    Preludio con “Aspettando l’estate” il 19 giugno tra le vigne di Russiz Superiore a Capriva del Friuli, nel Collio. Al  concerto del gusto seguirà un concerto musicale.
•    Il cartellone proseguirà il 3 luglio sulla Passeggiata a mare di Grado affacciata sul tramonto, per quello che ormai è diventato un tradizionale appuntamento estivo di stile e mondanità del calendario gradese.
•    Il 17 luglio il Concerto del gusto sarà in scena al Mittelfest a Cividale del Friuli. Location d’eccezione sarà il chiostro del Convento delle Orsoline, da cui si accede al Tempietto Longobardo, opera del VIII secolo tutelata dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità che, per l’occasione, sarà visitabile anche la sera. A corollario della cena, uno spettacolo di artisti del Mittelfest.
•    Il 31 luglio il cartellone delle cene si chiuderà  nell’incantevole parco della seicentesca  Villa Riello Pera a Gaiarine, in Veneto.

Print Friendly, PDF & Email