Formec Biffi, una Cacio e Pepe da premio
10 Aprile 2019
Intervista a Valerio Beltrami, presidente di A.M.I.R.A.
10 Aprile 2019

Dispensa Emilia a Milano, il travel retail di gusto

Apre a Milano Dispensa Emilia, ed è subito passione tigella. Fin dal primo giorno, infatti, il locale è stato letteralmente preso d’assalto da clienti affamati e golosi, un vero record di successo per un marchio ai suoi esordi nel capoluogo lombardo e al di fuori dei luoghi classici di aggregazione.

Viene definito travel retail ed è il canale strategico di offerta destinata ai viaggiatori  presso scali aerei, ferroviari, marittimi. Un veloce check-in e pronti per lo shopping o per un pasto veloce.

In questo scenario il nuovo locale di Dispensa Emilia si colloca perfettamente: il luogo è la stazione ferroviaria Centrale di Milano, ormai un gigantesco centro commerciale, il lato è quello che ospita già numerosi locali di tutto rispetto di fronte alle fermate dei bus che collegano la città con i principali aeroporti lombardi. L’affaccio è sulla via laterale di un piazzale, Luigi di Savoia, che negli ultimi anni, riqualificato e illuminato di insegne, ha riconquistato vivibilità e vivacità degne di una metropoli internazionale e animata come Milano. Un’ottantina di posti tra interno e dehors arredati in stile pratico e moderno.

Il marchio, Dispensa Emilia, è del resto garanzia di qualità, dimostrata dal consenso conquistato dal 2004 ad oggi con l’apertura di ben 12 locali dislocati tra Emilia Romagna, Veneto e Lombardia; una novità per Milano città, dove la collocazione in centro e non all’interno di un centro commerciale periferico come di consueto annuncia una nuova strategia di diffusione. È già in programma, infatti, una prossima apertura nella stazione di Bologna.

Ben venga dunque la ristorazione emiliana al servizio dei viaggiatori; la qualità genuina di tigelle imbottite di gustosi salumi e formaggi, tagliatelle e tortellini innaffiati da un calice di ottimo Lambrusco per nutrire, allietare e intrattenere chi da una stazione transita per lavoro o per diporto.

Il cuore dell’offerta di Dispensa Emilia è la tigella: sottile pane rotondo tipico dell’appennino modenese, il cui impasto deriva da una ricetta esclusiva, frutto di un mix di farine macinate a pietra e cereali che, oltre ad impreziosire il contenuto nutrizionale, rendono la tigella ancora più fragrante e digeribile. Cotta al momento dell’ordine, viene poi farcita con ingredienti freschi e genuini, che rispecchiano i sapori stagionali. Nel menu sono disponibili 25 gusti diversi di tigella farcita da scegliere singolarmente o secondo un percorso di degustazione, con un’ampia rosa di proposte dalle classiche alle vegetariane, dalle sfiziose alle golose. E per chi preferisce uno spuntino leggero o non vuole rinunciare al primo ci sono le insalate – ma condite col Balsamico di Modena ça va sans dire – e i piatti tipici della tradizione emiliana – tagliatelle e tortellini. 

È un format giovane, comprensibile e gradevole quello di Dispensa Emilia, che vuole incontrare un pubblico smart ma esigente al tempo stesso, un utente dinamico e moderno. A facilitare l’incontro è nata la nuova App per un servizio sempre più customer oriented, che va oltre la fidelizzazione del cliente. L’App infatti permette non solo di accumulare punti e accedere a promozioni esclusive, ma anche di ordinare e pagare online comodamente dal tavolo con carta di credito o con il pratico  borsellino elettronico ricaricabile.

Uno sguardo al futuro da parte di una ristorazione veloce che, a metà tra il fast food e lo street food – le proposte possono essere ordinate e ritirate in take away – mantiene un occhio di riguardo per una fascia di clientela più formata ed esigente, che cerca oltre la convivialità qualità e servizio e una proposta culinaria frutto di un’atmosfera calda e accogliente, di una cucina casalinga e genuina.

Marina Caccialanza

Print Friendly, PDF & Email