www.ristorazionecatering.it
I Caseifici Aperti del Parmigiano Reggiano
3 Ottobre 2014
www.ristorazionecatering.it
Pasta sana e buona
3 Ottobre 2014

Flying Room, la rivoluzione dell’ospitalità

Accessibilità e fruibilità totali per l’ospite, razionalizzazione della gestione e riduzione dei costi per la struttura alberghiera, sviluppo e produzione seriale di nuovi arredi ed elementi tecnici per le aziende manufatturiere e parametri progettuali e soluzioni affidabili per i progettisti.
Tutto questo è Flying Room, il nuovo modello di ospitalità ideato da Massimo Mussapi in collaborazione con le aziende partner del progetto che sarà presentato in occasione del prossimo Sia Guest, dal 9 al 12 ottobre a Rimini Fiera.
Flying Room è un progetto rivoluzionario che nasce con l’intento di liberare l’ospitalità made in Italy dagli stereotipi dominanti, lontani dal nostro modo di vivere e dalle esigenze concrete dei viaggiatori da un lato e degli imprenditori dall’altro.
A tutti noi è capitato di trovarsi in una camera d’albergo, seppure accogliente, rivelatasi ben presto una sorta di enigma: costretti a una caccia al tesoro per trovare l’interruttore della luce o una spina libera dove ricaricare il cellulare, a fare acrobazie per aprire il minibar collocato in posizioni inaccessibili, a disseminare la stanza o il bagno dei nostri oggetti perché mancano punti di appoggio o a fare sforzi cerebrali per comprendere il funzionamento della doccia o dell’aria condizionata, in momenti della giornata, poi, nei quali si vorrebbe solo relax e comfort. Quando poi non succede di essere colti da perplessità imbarazzanti di fronte a un interfaccia touch screen degno della NASA o a doversi tappare le orecchie per non sentire i rumori provenienti dalle camere circostanti. Insomma a sentirsi a disagio e pensare “con quello che costa questa camera mi sento in trappola”. È irritante, vero?
In un albergo dotato di Flying Room tutto questo sarà storia antica. La nostra stanza sarà flying, e noi ci sentiremo in perfetta libertà, immersi nella leggerezza, nella tranquillità che sono il valore prezioso del sentirsi come a casa propria.
Ma cerchiamo di capire in cosa consiste lo straordinario progetto di Massimo Mussapi. Sistemi architettonici studiati per favorire gli interventi di manutenzione e pulizia, materiali isolanti a livello termico e acustico altamente performanti, arredi modulari pratici, gradevoli e versatili – come la testata attrezzata del letto, adattabile a piacere – impianti elettrici e sanitari efficienti e accessibili a tutti, e tante piccole soluzioni ideate per rendere “leggera” e piacevole la vita al cliente, come il minibar dello spessore di soli 20 cm sospeso alla parete ad altezza uomo per non doversi chinare o l’armadio dotato di ampio piano d’appoggio per chi non vuole nemmeno disfare la valigia.
A proposito, tutto questo sarà possibile anche grazie alla partnership con aziende di assoluto rispetto come Bampi, B-Ticino, Cleaf, Confalonieri, Indel-B, Knauf, Metallux, New Store Europe, Provex, Stella, Teuco Guzzini, TP Vision Philips.
Ma non vogliamo svelarvi troppo, fate un salto al Sia Guest e scoprirete tutte le meraviglie di Flying Room, il nuovo concetto di ospitalità destinato ad aprire scenari interessanti per lo sviluppo dell’industria turistico-alberghiera che cambierà il nostro modo di soggiornare in albergo…in meglio.

Marina Caccialanza

Print Friendly, PDF & Email