Cioccolatò 2014: tutti puzzle per il cioccolato
4 Novembre 2014
www.ristorazionecatering.it
Un tuffo nella Scozia da bere, al Milano Whisky Festival
5 Novembre 2014

Guida Michelin 2015, novità e conferme

www.ristorazionecatering.it

Molte novità e qualche conferma: la guida Michelin riserva sempre qualche sorpresa e l’edizione 2015 non fa eccezione.
L’Italia si conferma al secondo posto nel mondo per numero di ristoranti stellati, sono 332 con un ulteriore primato: sono 47 le donne chef stellate su un totale i 110 nel mondo.
Partiamo dalle new entry, ben ventisette che conquistano la prima stella, tra le quali spiccano Berton a Milano, Del Cambio a Torino, il President a Pompei, la Macelleria Damini ad Arzignano (Vicenza), il ristorante giapponese Iyo a Milano e Sarri a Imperia.
Confermate le 3 stelle per gli otto ristoranti già insigniti del riconoscimento, due le novità che si aggiudicano la seconda stella: Il Piccolo Principe di Viareggio e La Taverna Estia di Brusciano (NA).
La Lombardia conferma il primato di regione più stellata d’Italia con 58 ristoranti  tra cui  due Tre stelle, sei Due stelle e 50 Una stella. Il maggior numero di novità in Toscana che raggiunge il traguardo dei 30 stellati.
Inoltre sono circa 370 le novità contenute nella 60° edizione della guida, in un elenco di oltre 6.500 esercizi distribuiti su più di 2.000 comuni.
Forte riconoscimento al talento giovane: 11 degli chef che hanno conquistato una stella o ne hanno aggiunta una seconda hanno un’età inferiore ai 35 anni.
Inevitabile qualche riflessione causata da ben sette ristoranti che perdono la stella per cessata attività. Da segnalare una novità rilevante che segna l’ingresso nel social della Michelin: dal dal 7 novembre sarà disponibile un’app gratuita per iOS e Android, che conterrà tutti i riferimenti e le recensioni dei ristoranti segnalati nel 2015, cdi lasciare commenti peon la possibilità per i fruitori di lasciare commenti, caricare foto della propria cena, condividendo l’esperienza sui social.
Marina Caccialanza

Ecco il riassunto dei principali risultati:

8 ristoranti con 3 stelle
Piazza Duomo, Alba (Cuneo) –
Le Calandre, Rubano (Padova)
Enoteca Pinchiorri, Firenze
La Pergola, Roma
Da Vittorio, Brusaporto (Bergamo)
Osteria Francescana, Modena
Reale, Castel di Sangro (L’Aquila)
Dal Pescatore, Canneto sull’Oglio (Mantova)

39 ristoranti con due stelle
Al Sorriso, Soriso (Novara)
L’Antica Osteria Cera, Campagna Lupia (Venezia)
Agli Amici, Godia (Udine)
La Trota, Rivodruti (Rieti)
Antica Corona Reale – Da Renzo, Cervere (Cuneo)
Villa Crespi, Orta S. Giulio (Novara)
Combal.zero, Rivoli (Torino)
Piccolo Lago, Verbania/Fondotoce (Verbanio-Cusio-Ossola)
Miramonti L’Altro, Concesio (Brescia)
Cracco, Milano
Sadler, Milano
Il luogo di Aimo e Nadia, Milano
La Peca, Lonigo (Vicenza)
Perbellini, Isola Rizza (Verona)
St. Hubertus (Hotel Rosa Alpina), Alta Badia/San Cassiano (Bolzano)
Jasmin, Chiusa (Bolzano)
Trenkerstube (Hotel Castel), Tirolo (Bolzano)
San Domenio, Imola (Bologna)
Bracali, Massa Marittima (Grosseto)
Caino, Montemerano (Grosseto)
Arnolfo, Colle di Val d’Elsa (Siena)
Vissani, Baschi (Terni)
Madonnina del Pescatore, Senigallia-Marzocca (Ancona)
Uliassi, Senigallia (Ancona)
Il Pagliaccio, Roma
Il Mosaico (Terme Manzi Hotel), Ischia/Casamicciola Terme (Napoli)
Don Alfonso 1890, S. Agata sui due Golfi (Napoli)
Torre del Saracino, Vico Equense-Marina Equa (Napoli)
La Madia, Licata (Agrigento)
Duomo, Ragusa – Ibla
Principe Cerami, Taormina (Messina)
L’Olivo – Hotel Capri Palace, Capri (Napoli)
Quattro Passi, Massalubrense (Napoli)
Oliver Glowig, Roma
Villa Feltrinelli, Lago di Garda
Devero Ristorante, Cavenago di Brianza (Monza e Brianza)
Locanda Don Serafino, Ragusa
Il Piccolo Principe, Viareggio, nuova entrata
Taverna Estia, Brusciano (Napoli) nuova entrata.

27 nuovi ristoranti con una stella Michelin

Mamma – Capri (Napoli)
Relais Blu – Massa Lubrense (Napoli)
President – Pompei (Napoli)
Il Flauto di Pan – Ravello (Salerno)
Il Tino – Lido di Ostia (Roma)
Aroma – Roma
Stazione di Posta – Roma
Sarri – Imperia
Il Saraceno – Cavernago (Bergamo)
Lido 84 – Gardone Riviera (Brescia)
Berton – Milano
IYO – Milano
Umami – Bormio (Sondrio)
La Gallina – Gavi (Alessandria)
Locanda di Orta – Orta San Giulio (Novara)
Del Cambio – Torino
Cappero – Eolie Vulcano (Messina)
I Pupi – Bagheria (Palermo)
Il Bavaglino – Terrasini (Palermo)
Le Tre Lune – Calenzano (Firenze)
Winter Garden Restaurant by Caino – Firenze
La Bottega del Buon Caffè – Firenze
La Torre – Tavarnelle Val di Pesa (Firenze)
Silene – Seggiano (Grosseto)
L’Imbuto – Lucca (all’interno di un museo d’arte moderna).
Feva – Castelfranco Veneto (Treviso)
Macelleria Damini – Arzignano (Vicenza)

 

 

Print Friendly, PDF & Email