Consumi a Natale, – 47% in cinque anni
27 Novembre 2013
Carpaccio di pagello
27 Novembre 2013

I primi trent’anni di Cateringross celebrati al biennale Food Summit

Una grande festa ricca di contenuti. Si potrebbe sintetizzare così la seconda edizione di Cateringross Food Summit che si è svolta a fine novembre al Palacongressi di Rimini.

La filosofia che ispira il summit biennale di Cateringross, il gruppo leader nella distribuzione verso il canale ho.re.ca., con i suoi 50 grossisti soci che servono circa 60.000 esercizi pubblici in Italia, è favorire l’incontro tra le aziende del foodservice e la forza vendita dei distributori associati, con l’obiettivo di divulgare conoscenza dei prodotti e dei servizi food&beverage, ma anche di non food e logistica.

In questa edizione il risultato è stato pienamente raggiunto se si pensa che, per l’intero summit, 80 aziende, tra le più qualificate del settore, hanno dialogato con oltre 600 agenti di vendita, facendo scoprire, anche attraverso presentazioni e degustazioni, le ultime novità per il mercato.

Accanto al workshop si sono vissuti anche altri due momenti. Il primo riguarda una mattinata di convegni e case history sostanzialmente incentrate sul futuro di Cateringross e delle sue aziende, dove la parola d’ordine che faceva da fil rouge è stata: cambiamento.

A fornire gli strumenti per crescere e cambiare sono stati: Mauro Entradi, direttore generale di Cateringross, che ha lanciato un invito “ad imparare a selezionare come clienti quei ristoratori che hanno dimostrato nel tempo di saper apportare cambiamenti in maniera non improvvisata”; Giuliano Lanzetti, titolare del Bounty di Rimini, che ha raccontato la sua case history di successo (Bisogna smettere di essere troppo proiettati sul prodotto, trascurando il cliente); Paolo Ruggeri, consulente di management, che ha spiegato come salire la scala del valore aggiunto e diventare esperti di cambiamento.

Il secondo e più importante momento del summit si è vissuto con la celebrazione dei primi 30 anni di Cateringross. Una cena di gala ha visto situazioni da standing ovation con cui sono stati accolti i soci fondatori, i componenti del consiglio d’amministrazione, la direzione e lo staff di Cateringross. Le quasi 1.000 persone che, ognuno per la propria competenza, lavorano nelle 50 aziende che compongono Cateringross.

“Voglio dire a loro,  ai nostri soci, ai dipendenti del gruppo, ai nostri oltre trecento fornitori che Cateringross è solo ai suoi primi trent’anni, ancora una creatura giovane ma seria e matura che sa stare sul mercato e vuole rimanerci ancora a lungo” ha concluso il presidente di Cateringross, Umberto De Marinis.

Luigi Franchi

Print Friendly, PDF & Email