www.ristorazionecatering.it
Tesolio, olio tesoro di Sicilia
18 Settembre 2014
www.ristorazionecatering.it
Road show Vinitaly, guardando all’Expo 2015
18 Settembre 2014

Il Ferrari Perlé sul tetto del mondo

www.ristorazionecatering.it

Un altro prestigioso riconoscimento si aggiunge al palmares delle storiche cantine Ferrari di Trento, il Trentodoc Ferrari Perlé 2007 è stato incoronato “World Champion Sparkling Wine Outside of Champagne” nella prima edizione del “Champagne & Sparkling Wine World Championships”, un esclusiva competizione internazionale creata dall’inglese Tom Stevenson, riservata alle bollicine, cui partecipavano 650 etichette di 16 paesi. Un risultato prestigioso che riconosce al Ferrari Perlé 2007, la cui prima annata risale al 1971, una particolare eleganza e armonia prerogativa dello stile Ferrari. Uno chardonnay in purezza, da vigneti di proprietà coltivati in piena sostenibilità, che s’è imposto tra le migliori etichette del mondo, prima bollicina italiana e primo Trentodoc. Una leggenda iniziata nel 1902 da Giulio Ferrari. Enologo attento e capace, che dopo gli studi alla prestigiosa Scuola di Viticoltura di Montpellier, era ritornato in Italia per creare un vino ispirato al migliore Champagne di Francia. Riuscì a realizzare il suo sogno, cominciando a produrre un eccezionale prodotto, poche selezionate bottiglie dal costo elevato. Fu Bruno Lunelli nel 1952, enotecario di Trento, a rilevare la Ferrari da Giulio, che rimase in azienda fino alla sua morte. La produzione verrà incrementata fino a centomila bottiglie l’anno, e arriveranno i figli di Bruno Lunelli, Gino, Franco e Mauro, che porteranno l’azienda ai più ambiziosi traguardi, producendo un Metodo Classico di assoluta eccellenza, conosciuto in tutto il mondo. “Questo risultato – commenta Matteo Lunelli, presidente delle Cantine Ferrari – ci riempie di orgoglio e testimonia una volta di più come il Trentino, grazie alla sua viticoltura di montagna, sia un territorio con una vocazione unica e straordinaria per creare bollicine di eccellenza.”

Per saperne di più: www.cantineferrari.it

Luca Bonacini

Print Friendly, PDF & Email