A Milano eletto Re Panettone
2 Dicembre 2015
E’ un Chianti Classico il miglior vino del mondo
3 Dicembre 2015

Il Parmigiano Reggiano vince A Birmingham

Il Parmigiano Reggiano si conferma davvero il re dei formaggi. E’ uno dei prodotti caseari più antichi e celebrati al mondo, eccezionale da gustare in purezza, straordinario come ingrediente in cucina, amato dai grandi chef di sempre, da Escoffier a Ducasse, da Adrià a Bottura, che a Birmingham si è messo in gioco in un contesto di rilievo internazionale, cogliendo uno straordinario successo. Una tensione quella dei suoi produttori mai venuta meno, lavorare nel segno della qualità, promuovendo un intensa attività di promozione del Parmigiano, partecipando a eventi che ne mettano in evidenza le peculiari caratteristiche organolettiche e la straordinaria longevità. E allora ecco i brillanti risultati conseguiti a Birmingham, al World Cheese Awards 2015 – con in gara 2727 formaggi da 26 paesi, arrivano 28 medaglie ai caseifici della Nazionale del Parmigiano Reggiano con il riconoscimento di Supergold a due caseifici: Agrinascente di Fidenza e Venera Vecchia di Gonzaga. “Anche quest’anno ci siamo superati – ha dichiarato Giuseppe Alai, presidente del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano – abbiamo messo in campo la squadra più numerosa, oltre il nostro precedente record di partecipazione, e abbiamo ottenuto il più alto numero di medaglie, ben 28, con due Supergold per la Nazionale del Parmigiano Reggiano, che risulta essere così il formaggio più premiato, con riconoscimenti assegnati ai caseifici di tutte le province della nostro comprensorio. Testimonianza dell’impegno e della volontà di tutti i nostri produttori di confrontarsi con altre realtà casearie e di battere tutte le strade per comunicare l’alta qualità del Parmigiano Reggiano”. Un podio importante raggiunto confrontandosi con 2727 i formaggi provenienti da 26 paesi, dall’Australia agli Usa, dal Sud Africa al Nord Europa, giudicati da oltre 250 giurati provenienti da 22 nazioni, che ha indicato il Parmigiano come il formaggio Dop più premiato dell’intero concorso, con 7 ori, 11 argenti e 8 bronzi e soprattutto i due Supergold, assegnati ai caseifici Agrinascente (Fidenza di Parma) e Venera Vecchia (Gonzaga di Mantova). “I lavori della giuria sono stati assai severi in generale su tutti i tavoli – ha spiegato Gabriele Arlotti, ideatore della Nazionale – eppure siamo riusciti a ottenere il 100° trofeo in quasi quindici anni di vita. In più il grande premio sono i due Supergold che, ricordiamo, che si sommano a quello di Granadoro di Cavriago di Reggio Emilia dello scorso anno. Un lavoro di squadra che premia agricoltori, casari e famiglie così apprezzati anche a Birmigham da una platea internazionale”.

 Luca Bonacini

Print Friendly, PDF & Email