Artmenu Factory presenta la nuova Linea Flexy
21 Ottobre 2015
Ritorna il Palio del Pettine
22 Ottobre 2015

Il Premio Birra Moretti Grand Cru 2015 allo chef Riccardo Gasparri

A Cortina d’Ampezzo, nei giorni scorsi, è stato aggiudicato il Premio Birra Moretti Grand Cru, quest’anno giunto alla quinta edizione. Ed è Riccardo Gaspari, chef ampezzano del Brite de Larieto, già “Artigiano del gusto” nel 2014, il vincitore del concorso nazionale creato da Birra Moretti e Identità Golose, che ha visto sfidarsi  giovani talenti culinari italiani.
A conquistare la giuria il suo piatto Pizza Moretti, in cui la birra viene direttamente utilizzata nell’impasto e il risultato non dimentica il “profumo” del territorio grazie all’uso di materie prime delle Dolomiti.
Questa la motivazione della giuria, presieduta da Claudio Sadler (Ristorante Sadler, Milano) : «Per il piatto che ha incontrato il miglior gusto e l’equilibrio degli ingredienti utilizzati, anche se con un piatto di grande semplicità, ma preparato con ingegno ed esaltato dall’accompagnamento di una interpretazione di birra molto interessante e intrigante».
Ad affiancare Claudio Sadler in giuria c’erano Paolo Marchi (patron di Identità Golose), Alfredo Pratolongo (direttore comunicazione e affari istituzionali di Heineken Italia), e gli chef Andrea Berton (Ristorante Berton, Milano), Cristina Bowerman (Glass Hostaria, Roma), Moreno Cedroni (Madonnina del Pescatore, Senigallia), Davide Oldani (D’O, Cornaredo), Viviana Varese (Alice – Eataly Smeraldo, Milano), Heinz Beck (La Pergola del Rome Cavalieri, Roma), Pino Cuttaia (La Madia, Licata), Giancarlo Perbellini (Casa Perbellini, Verona), il sommelier Marco Reitano (La Pergola del Rome Cavalieri, Roma) e il maître-sommelier Nicola Dell’Agnolo (Il luogo di Aimo e Nadia, Milano).
«La soddisfazione per questo riconoscimento è grandissima – commenta il vincitore Riccardo Gaspari  – anche perché il mio piatto era semplice, ma ci credevo molto. In questo concorso sono stati presentati piatti interessantissimi e molto elaborati e mi lusinga ancor più che abbia vinto la genuinità di questa mia ricetta. È stato inoltre meraviglioso essere giudicato da chef pluristellati e apprezzati a livello internazionale».

Lucilla Meneghelli

Print Friendly, PDF & Email