Disponibile in Italia il latte “Più giorni ESL” di Bayernland
22 Febbraio 2012
Culinaire Original Debic. La panna da cucina dalle grandi prestazioni.
22 Febbraio 2012

Incontro con Giuseppe Siliprandi

giuseppe-siliprandi-identita-goloseGiuseppe Siliprandi è la persona giusta a cui poter chiedere consigli in fatto di prodotti di qualità, certi di ricevere risposte mirate, motivate e, soprattutto, azzeccate. Lo abbiamo incontrato qualche giorno fa a Identità Golose allo stand di Massimo Spigaroli, di cui è il  Sales Manager: i salumi e le conserve dell’Antica Corte Pallavicina si presentano da soli, è vero, ma ci vuole anche l’uomo giusto che li sappia raccontare, mentre si degustano con un bicchiere di vino, anch’esso made in Corte.
Ma quello che ci ha stupito è che Giuseppe Siliprandi, quando non si occupa del mercato dei salumi d’eccellenza – e non solo, anche del commercio dei vini di Franciacorta, Barone Pizzini, Caprai o della favolosa Grappa Marolo – e non va per tartufi, nella sua Borghetto di Noceto, un pugno di case disseminate nelle terre verdiane, dipinge.
E lo fa niente male. “Disegno fin da ragazzo e ho sempre ammirato un artista nocetano, Plinio, noto per i suoi dipinti raffiguranti dei galli” racconta Siliprandi con una sfumatura di timidezza nella voce, propria di chi è abituato a parlate di altri anziché di sé. “Ora Plinio si è ritirato a vivere da solo in montagna, ma quattro o cinque anni fa l’ho rivisto, gli ho mostrato qualche mio schizzo e lui mi ha insegnato come potevo migliorare nella tecnica. A giugno è venuto ad una festa, ha visto un mio gallo e ha detto che sembrava fatto da lui!” e l’orgoglio che si legge negli occhi è sincero.
I galli di Giuseppe Siliprandi sono dipinti ad acrilico o tempera su tela, come quelli appesi nelle sale dell’Antica Corte Pallavicina e si possono acquistare direttamente contattando l’autore. Ma perché proprio i galli? La risposta è cristallina: “È un animale che mi è sempre piaciuto, non so bene perché. Forse bisognerebbe chiederlo alla mia compagna che fa la psicologa!”

Print Friendly, PDF & Email