Il Gustus a Vicenza
11 Settembre 2014
www.ristorazionecatering.it
Buoni pasto: aumentare il valore esentasse fa crescere il Pil
12 Settembre 2014

Itaj, l’inizio di un racconto in riva al mare

“È un’entità viva, è la mia fonte. È la sorgente dei miei piatti”.  Così definisce il mare Federico Capocasa, chef dell’Itaj, il nuovo Ristorantino inserito nella deliziosa cornice balneare di Porto Sant’Elpidio.
Frutto di un lungo lavoro di ricerca per lo stesso Federico ed Elisabetta Zazzi, questo locale rappresenta un’idea innovativa di ristorazione e di dialettica eno-gastronomica. Dopo la  formazione all’Università di Parma infatti, i due giovanissimi provano ora a tradurre in una loro filosofia le conoscenze acquisite nel corso degli studi e delle esperienze sul campo.
A due mesi oggi dall’inaugurazione non solo il loro sogno ha preso forma, ma sta dando grandi soddisfazioni. La carta vincente? La semplicità. Cucina, servizio, ambiente. Tutto è armonicamente pensato e realizzato con essenzialità per regalare al cliente un momento di piacere, culinario e non.
Partendo dal primo, cosa si mangia.  Lo chef propone ogni giorno intriganti combinazioni servendosi di materie prime fresche e di ottima qualità, su tutte il pesce. Ma avere un prodotto di partenza eccelso non fa buono un piatto, e nemmeno diventare grande un ristorante! Ecco allora che puntare su un’architettura complessa di sapori facendo leva sull’impiego di preparazioni semplici, può diventare il modo migliore per valorizzare le tipicità locali.
E questo Federico l’ha sapientemente colto.
Rispettare la tradizione non è comunque la sola via per esaltare un prodotto. Per tale motivo, nel laboratorio creativo dell’Itaj, c’è spazio anche per contaminazioni gastronomiche e gusti dal taglio orientale.

Come si mangia? Il piacere provato nell’assaggiare le prelibatezze non è solo gustativo: viene completato da una storia del piatto. Sì, perché il voler far capire cosa c’ è dietro ad un particolare accostamento è un elemento imprescindibile della linea di pensiero su cui si basa il locale. Di questo se ne occupa Elisabetta che, oltre ad accompagnare con eleganti spiegazioni le creazioni di Federico a tavola, vi abbina ottimi vini locali, francesi e del Nord Est italiano.
Infine, dove si mangia. Lo spazio, curato ma non troppo formale, è avvolto da un magnifico contesto paesaggistico: sullo sfondo le note colorate del mare creano un’atmosfera suggestiva, soprattutto al momento del tramonto. L’ambiente, gli oggetti, le tinte del legno d’arredo, sono in completa sinergia tra loro e definiscono uno stile unico e raffinato. Tutti questi dettagli di “contorno” contribuiscono a rendere magica e appagante l’esperienza di chi si siede in sala.
Questo è l’Itaj. Non vi resta che intraprendere un viaggio tra i colori, i profumi  e i sapori del mare, lasciandovi guidare anche voi da due ragazzi che hanno il loro sogno da raccontare, con passione e naturalezza.

Giulia Zampieri

Itaj
Via Faleria
Porto Sant’Elpidio
Tel. 393 371 5081
ristorantinoitaj@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email