L’incontro con un mito grazie ad una Vodka
21 Maggio 2013
Ristorante Il Balivo, Champoluc (Aosta)
21 Maggio 2013

La Brea: un locale che si presenta con raffinatezza e cucina fantasiosa

Chi varca l’uscio sa di essere in una casa. Infatti, a La Brea, ristorante a pochi km da Argegno, sulla provinciale che sale in Val d’Intelvi, si respira un’aria “friendly”, tra decori familiari e profumi della nonna, con pietanze genuine, rivisitate in chiave moderna. Di proprietà della famiglia Giobbi – Carlo, Carolina e Michele – sono i perfetti padroni di casa. Amanti del bello, hanno trasformato questa struttura in un ristorante piacevole e nuovo, attento ai particolari. La Brea (la gerla del fieno) non è una dimora qualunque, ma un ristorante dove andare, vicino alla città, in collina, dove si respira l’aria fresca delle montagne più alte e del lago in basso. Un locale che da pochi giorni ha aperto il suo giardino, su tre livelli, rifugio per golosi, per amanti del gusto e per esploratori di nuove culture eno-gastronomiche. Uno spazio raccolto e, al contempo riservato poiché si presenta con diverse “abitabilità”.

In cucina lo chef, Valter Pellizzaro, maestro nella rivisitazione dei menù classici nei quali inserisce particolari che li sanno rendere unici e originali. La cucina è un perfetto incontro di gusti e sapori, di delicate sensazioni e di piacevoli effetti naturali per il palato. A La Brea ogni stagione ha il suo giusto spazio, tanto che i menù si trasformano e si adattano per proporre le primizie del momento. La cucina è un vademecum di prelibatezze che vengono personalizzate a seconda delle esigenze. Grande attenzione al territorio e ai prodotti a km Zero. Un viaggio tra degustazioni piacevoli e ricercatezza perché la famiglia Giobbi, proprietaria del locale, oltre alla selezione dei prodotti, esplora le aziende migliori per scoprire sapori e declinazioni, una ricerca sofisticata di eccellenze locali per poi aprirsi a selezioni italiane ed europee. Proposte che si alternano, ad esempio, con il tenero agnello della nuova Zelanda in crosta di erbe, oppure con il filetto argentino steccato alla pancetta. Dall’inizio del mese di Maggio il menù si è arricchito e propone una variopinta selezione di alimenti light, per rispettare i nuovi canoni della ristorazione, come anche piatti più strutturati per soddisfare qualsiasi gusto. Durante la mia visita, per incuriosirvi, ho avuto in tavola: Flan di zucchine con salsa al formaggio dell’alpe; Battuta di manzo con robiola e cipolle rosse di Tropea; Tagliatelle con ragù di lavarello; Carrè di agnello in crosta alle erbe aromatiche; Selezione di formaggi delle alpi lariane e, come dessert, Coni croccanti alle arance candite. Stuzzicanti le serate a tema: menu, acqua e caffè compresi, vini esclusi, 40 euro. La cantina completa la selezione di cibo con una scelta molto oculata e con prezzi con ricarichi ideali.

Cucina aperta tutte le sere dalle 19.00 alle 22.30 – Sabato e domenica oltre ai festivi anche a pranzo dalle 12.00 alle 14.30 – Martedì chiusura settimanale.

Ristorante La Brea- Via Provinciale per Val d’Intelvi, località Muronico – Dizzasco (CO)

Tel. 031.822020 – www.ristorantelabrea.itinfo@ristorantelabrea.it

Rocco Lettieri

 

Print Friendly, PDF & Email