www.ristorazionecatering.it
SANA riaccende i riflettori su biologico e naturale
3 Settembre 2014
www.ristorazionecatering.it
Dolomites UNESCO LabFest, patrimonio da vivere
3 Settembre 2014

La visione dei Narratori del gusto

www.ristorazionecatering.it

I Narratori del gusto, nati nel 2012 con la filosofia di coniugare prodotti e territori attraverso l’analisi sensoriale e originando così forme di comunicazione che trasformano l’uditore in protagonista, oggi ci parlano del made in Italy.
Se il frutto della genialità italiana viene prodotta all’estero non è certamente un bene per il nostro Paese, ma qualcosa, secondo loro,  si può fare: per esempio indurre gli stranieri a venire a consumare da noi. E’ questa la visione dei Narratori del gusto, un movimento in forte crescita che basa la sua esistenza su una comunicazione fortemente innovativa dei prodotti tipici e dei territori che li originano.
Quando i nostri prodotti sono consumati nei territori che li originano hanno un gusto più convincente, ma non solo: gli importatori delle nostre eccellenze possono acquisire argomentazioni di vendita adeguate solo se vivono in prima persona la cultura del prodotto. Questa passa attraverso l’esperienza sensoriale costituita dalle caratteristiche del prodotto ed è incredibilmente potenziata dal contesto in cui trova origine.
I Narratori del gusto vantano 350 allievi ai corsi di brand ambassador che ora sono al servizio dei produttori per portare una ventata di novità nelle relazioni con i clienti. La qualità dell’azione dei Narratori del gusto ha convinto organizzazioni importanti e produttori di vaglia ad aderire all’associazione: dalla Federazione Italiana Pubblici Esercizi a Gualtiero Marchesi, per non parlare di new entry come Baladin, Acetum, Accademia Italiana Degustatori Riso, Distilleria Bottega, Dersut Caffè, Canevel, Confraternita di Valdobbiadene.
Oggi l’associazione è quindi in grado di svolgere un grande volume di attività che potrebbe essere destinato all’accoglienza degli stranieri con il duplice vantaggio: farli stare di più e meglio in Italia e renderli ambasciatori dei nostri prodotti all’estero. Quindi il made in Italy produrrebbe più reddito di cui una parte andrebbe soprattutto ai giovani che hanno abbracciato questa professione: tanti, bravi e motivati.

www.narratoridelgusto.it
info@assaggiatori.com

 Lucilla Meneghelli

Print Friendly, PDF & Email