All’Osteria Da Mario a Bologna
20 Aprile 2015
Vini La Delizia, ottimi i risultati
21 Aprile 2015

Matilde Poggi alla vicepresidenza europea della Cevi

Il valore di Matilde Poggi, nel guidare dal 2013 i 900 soci della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti (FIVI), tutelando la figura del viticoltore, e l’autenticità dei vini, è stata riconosciuta nei giorni scorsi con la sua elezione alla vicepresidenza della Confederazione Europea Vignaioli Indipendenti (CEVI), l’organismo che riunisce 11 federazioni nazionali. L’assemblea annuale tenutasi nei giorni scorsi in Montenegro ha confermato alla presidenza il francese Thomas Montagne e nominati altri due vicepresidenti, lo svizzero Jacques Humbert e il bulgaro Ivo Barbanov. Tesoriere è stata nominata l’ungherese Marta Wille Baumkauff. Una funzione che in passato era stata ricoperta da un altro italiano, Costantino Charrère, già presidente della Fivi dal 2008 al 2013. Il prestigioso incarico impegnerà Matilde Poggi nel seguire principalmente i rapporti della CEVI in sede Europea: “il nuovo board della CEVI – commenta Matilde Poggi – vede incarichi distribuiti tra un maggior numero di nazioni. Diminuisce il peso francese, da sempre nazione leader nella Confederazione, a cui spetta ora solo la presidenza”. A Bruxelles gli argomenti sui quali lavorare non mancano, per i prossimi due anni la neoeletta dovrà affrontare la questione delle vendite a distanza, come già chiesto dalla CEVI, in modo che i produttori possano spedire i loro vini direttamente ai consumatori all’interno dell’Unione Europea, assolvendo alle accise nel paese d’origine, creando delle camere di compensazione tra Stati, ed evitando noiose pratiche doganali per ogni singola vendita. Ma c’è anche il tema relativo alle strategie anti alcol, di cui si sta parlando in questi mesi a Bruxelles, a tal proposito verrà chiesto che il vino non venga valutato alla stregua degli altri prodotti alcolici, come i superalcolici o gli alcolpops. “Non possiamo essere associati agli altri alcolici – spiega la Poggi – il vino è un prodotto agricolo che contiene alcol, gli altri sono prodotti industriali”.

Luca Bonacini

 

 

Print Friendly, PDF & Email