I protagonisti del simposio ad Academia Barilla
10 Giugno 2011
pietro-rongoni
Pietro Rongoni ci racconta il mercato russo
10 Giugno 2011

Michelle Obama promotrice del “piatto nutrizionale”

piatto-alimentare-michelle-obamaPer ovviare al problema dell’obesità, e dare un’indicazione più specifica sulle razioni alimentari, il dipartimento statunitense dell’Agricoltura (Usda) ha deciso mandare in soffitta la “piramide nutrizionale”, strumento privo di indicazioni quantitative, e creare il “piatto nutrizionale”, un concept adatto per far intendere agli americani il corretto stile nutrizionale.
La notizia, riportata dal “New York Times”, arriva sia dall’Usda sia dal Centro per le politiche sulla nutrizione di Washington, ma contiene ancora diverse incertezze, che saranno svelate solo nei prossimi mesi.
Innanzitutto: quale il logo? Chi lo ha visto parla di una torta, altri di una pizza. Poco indicativi, comunque. Il simbolo sarà ovviamente un piatto (più memorizzabile che una piramide) diviso in quattro spicchi, due dei quali saranno occupati da frutta e verdura. L’indicazione, oltre ad essere avvalorata dai nutrizionisti, non a caso richiama il “mantra” della first lady Michelle Obama.
Le risorse investite per il “piatto nutrizionale”, secondo la testimonianza di Robert C. Post, vicedirettore dell’Usda, ammontano a due milioni di dollari, con i quali è stata predisposta anche una campagna informativa per i cittadini americani, della durata di un anno.

Print Friendly, PDF & Email