Chef e libri a Food&Book, dall’11 ottobre a Montecatini Terme
25 Settembre 2019
A Milano la Città della Pizza d’avanguardia
25 Settembre 2019

Molecola, no alla plastica

Si chiama Molecola, è la prima cola italiana ed è nata nel 2012 a Torino da un’antica ricetta piemontese di fine Ottocento. Dal 2017 il marchio Italcheck garantisce la sua totale italianità; insomma, un orgoglio made in Italy, in acqua minerale naturale, distribuita esclusivamente in bottiglie di vetro, una scelta plastic free che aggiunge valore al prodotto.

La bottiglia di Molecola, del resto, è un simbolo identificativo della bevanda, pensata per esaltare la sua particolarità: lavorazione ergonomica antiscivolo; il nome di Molecola e 90.60.90, un gioco di forme sinuose come quelle del corpo delle dive degli Anni ’50 che riporta il testo in braille; la scelta del vetro.
Da questa estate, infatti, oltre alle bottiglie in vetro da 330 ml sarà possibile acquistare anche quelle da 750 ml sempre realizzate nel modello 90.60.90.
La bottiglia di Molecola vuole essere un segnale forte per l’ambiente, la volontà di offrire al consumatore un prodotto racchiuso in un contenitore inodore, sicuro e igienico e amico dell’ambiente in linea perfettamente coerente con la filosofia che fin dall’inizio ha ispirato Francesco Bianco e Graziano Scaglia: bevine meno ma bevila buona. Molecola riporta le tabelle nutrizionali legate al consumo consigliato di zuccheri, grassi e calorie, per suggerire un consumo consapevole della bevanda.

“È per noi molto importante – spiega uno dei soci di Molecola Francesco Bianco – accompagnare il nostro prodotto con dei messaggi legati alla sostenibilità ambientale e a un consumo non eccessivo, ma di qualità. La plastica per noi non è il materiale per garantire la corretta conservazione di Molecola al nostro cliente. Ecco perché abbiamo deciso di abbandonarne l’utilizzo anche nel formato da grande distribuzione ed ecco perché vogliamo reinterpretare il mondo analcolico sfuggendo da quell’always che incita a consumi eccessivi, portando il nostro consumatore invece a riflettere sui valori nutrizionali del prodotto. Il nostro concetto è molto chiaro: dissetiamoci con l’acqua e godiamo bevendo Molecola attraverso un consumo non smodato, ma dedicato ai momenti piacevoli della nostra vita”.

Molecola, è anche realizzata nella versione Molecola Bio Fair Trade grazie all’impegno e al lavoro svolto con il consorzio Altromercato, e sostiene Renken Onlus, un’associazione di cooperazione internazionale senza fine di lucro con progetti specifici di sostegno alla salute, alla formazione e all’istruzione di bambini Senegalesi.

 www.bevimolecola.it

Marina Caccialanza

Print Friendly, PDF & Email