Sapori Ticino 2012, facciamo rumba!
13 Febbraio 2012
Semplicemente Custoza
13 Febbraio 2012

La Nazionale Italiana Cuochi agli Europei di Cucina

nazionale-italiana-cuochi-europei-cucinaLa Nazionale Italiana Cuochi è partita per il Galles per partecipare agli Europei di Cucina in calendario dal 14 al 16 Febbraio 2012. Ma prima si è incontrata, in una sorta di ritiro precampionato, al Centro di Ricerca e Formazione Saps in seno all’azienda Pentole Agnelli, per l’ultima prova generale di realizzazione del menu di cucina calda, attraverso tecniche di cucina stabilite dal regolamento interno in linea con gli indirizzi della WACS. Il Centro Saps fondato dalla famiglia Agnelli di Bergamo, dal 1907 impegnata a produrre strumenti di cottura, è riconosciuto a tutti gli effetti dagli addetti ai lavori, come la Coverciano della Cucina Italiana.
La selezione della Nic, scesi nel loro “campo di allenamento” per affrontare l’ennesima sfida internazionale fra pentole e fornelli era formata dal Senior Chef Angelo Giovanni Di Lena, dal Senior Chef Gaetano Ragunì, dal Senior Chef Francesco Gotti, dal Senior chef Gioacchino Antonio Sensale, dal junior chef Fabio Mancuso, dal Junior chef Domenico Spadafora, dal Junior chef Giovanni Lorusso. La supervisione e la giuria tecnica era formata invece dal Team Manager Nic Fabio Tacchella, dal Capitano Gianluca Tomasi, dal Senior Chef Carmelo Trentacosti e dal Senior Chef Ljubica Comlenic.
Nella cucina professionale del Centro Ricerca e Formazione Saps durante la preparazione del menu in concorso in Galles, venerdì scorso si sono consumati professionalità, confronto, passione e dedizione verso l’arte del cucinare che hanno poi dato forma e sostanza a piatti estremamente curati e raffinati
come il Trancio di Merluzzo con Cozze e Pomodoro, salsa di acciughe, Raviolo di Gamberi Rossi su Purea di
sedano, rapa e lenticchie beluga; il Lombo di Agnello in mantello di pancetta con pavè di zucca, crocchetta di carne e giardinetto di ortaggi e funghi; la Mousse al cioccolato e caramello con pere alla cannella, finanziere alle nocciole, semifreddo all’arancia e salsa di lamponi.
“La N.I.C. Nazionale Italiana Cuochi, è l’emanazione ufficiale della Federazione Italiana Cuochi e con un impegno disciplinato e costante cerca di valorizzare la figura del cuoco quale professionista di qualità che lavora con passione e cura, attenzione e scientificità: siamo un team, un’associazione, ma anche una palestra di vita umana e professionale dove junior e senior chef, durante le prove e gli allenamenti di cucina per le competizioni, studiano insieme soluzioni gastronomiche dall’alto valore culinario”, così Fabio Tacchetta Team Manager della Nic ha sintetizzato la filosofia che sta alla base della sua organizzazione.
Baldassare Agnelli, patron dell’azienda di Pentole che porta il suo nome, ha commentato: “entusiasmo, passione, made in Italy, professionalità e voglia di crescere, sono gli attributi che uniscono la Nazionale Italiana Cuochi e il Centro di Ricerca e Formazione Saps nato 10 anni fa, e diventato nel tempo un importante punto di riferimento per le iniziative legate alla promozione della cucina made in Italy dove
si studiano soluzioni per produzioni gastronomiche dall’alto valore culinario. Disciplina, ordine, saperi, sapori, professionalità, rigore, pulizia, sono solo alcuni degli elementi fondamentali che la Nazionale Italiana cuochi è riuscita a trasmettere durante la sua performance in Saps. Segnali forti, di chi è competente del mestiere e che solo i cuochi professionisti sono in grado di trasmettere. Quella di venerdì in Saps è anche stata una bella pagina di cultura anche dal sapore umano. Scritta con la volontà costante di chi la porta avanti nell’intento di migliorarsi sempre di più”.
Auguri alla NIC!!

Print Friendly, PDF & Email