Un brindisi speciale a San Valentino con Ala
12 Febbraio 2012
ALMA VIVA si fa in tre
13 Febbraio 2012

Neve: dopo i danni arrivano i finanziamenti

finanziamenti-dopo-neveStalle, fienili, serre, capannoni che crollano sotto il peso della neve, provocando il ferimento e la morte di diverse centinaia di animali soprattutto di mucche, ma anche di pecore e polli. Ci si mette anche il clima a rendere ancor più dura la sopravvivenza di imprese già poste a dura prova dalla crisi. Secondo le stime della Cia (Confederazione italiana agricoltori) e di Coldiretti il danno per la filiera agroalimentare nazionale ammonta ad oggi a circa 400 milioni di euro considerando le 50mila le imprese agricole paralizzate e le enormi quantità  di ortofrutta, latte, uova carni bovine, suine e avicole bloccate sulle strade e nelle aziende.
Nel panorama geografico dei danni rientrano anche i pubblici esercizi, bar, negozi, ristoranti e locali di ogni genere.
La neve, facendo scattare le chiusure di scuole e uffici, ha fatto precipitare anche gli incassi dei commercianti e, secondo le stime di Fipe  il calo è del 30 per cento.
Dopo l’emergenza si correrà ai ripari; fortunatamente sono già stati stanziati finanziamenti a tasso agevolato per chi ha subito danni causati dalla neve, dai gruppi bancari quali Intesa San Paolo tramite le banche Carisbo, Cariromagna, Banca Adriatica e Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno: per Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Molise è stato stanziato un plafond di 50 milioni che serviranno al ripristino delle strutture danneggiate (abitazioni, negozi, uffici, laboratori artigianali, immobili ad uso produttivo) e riparazioni di danni minori ad auto, macchinari ed altro. Si potrà accedere a linee di credito in conto corrente per finanziare le spese di emergenza, della durata massima di 12 mesi, eventualmente  trasformabili in mutui a medio termine.
Anche all’Aquila è stato firmato un protocollo d’intesa tra Carispaq, Fondazione Carispaq e i Confidi per la concessione di finanziamenti agevolati, fino ad un massimo di 100.000 euro. Questi finanziamenti saranno concessi alle imprese industriali, commerciali, artigiane e agricole aventi sede legale o operativa nella provincia dell’Aquila che hanno subito danni a seguito delle nevicate. Le imprese potranno beneficiarne per la copertura dei costi di riparazione dei locali destinati all’attività dell’impresa, per le spese di ripristino scorte, acquisto macchinari, attrezzature e arredi e per quelle direttamente riconducibili agli eventi atmosferici e potranno essere rimborsabili in 60 mesi (acquisto sale, noleggio attrezzature, sgombero neve ecc). 10 milioni di euro per finanziamenti a tasso agevolato anche a favore di privati e famiglie, fino ad un massimo di 10.000 euro, da utilizzare per la copertura dei costi di riparazione dell’abitazione di proprietà e alle spese direttamente riconducibili a danni causati dagli eventi atmosferici, come acquisto sale, noleggio attrezzature, sgombero neve e riparazioni varie.

Print Friendly, PDF & Email