In programma a Scicli la diciottesima edizione dell’Enosimposio organizzato da Assoenologi Sicilia
3 Luglio 2012
Nattura serve la colazione agli italiani
3 Luglio 2012

Notte d’estate sotto la Torre di Oriolo dei Fichi: quattro donne chef raccontano l’eterno femminino

oriolo-fichiQuattro è il numero della materia, Terra, Fuoco, Acqua, Aria, il numero che simboleggia la concretezza, il legame con le radici, la solidità.
Sarà un caso, ma quattro sono le donne chiamate ad interpretare, attraverso un’affascinante cena sotto le stelle allestita sulla terrazza panoramica della Torre di Oriolo dei Fichi (Faenza), “la cucina al femminile con erbe spontanee e aromatiche”.
Dalle ore 20 di lunedì 9 luglio, andrà in scena la summa dell’eterno femminino: elegante, materna, sensuale, ricca, consapevole, passionale, indipendente, bella, sognatrice, spigliata, brillante, intuitiva, figlia, sposa, amica, sorella, generosa… Come ognuna di loro quattro chef, e come la loro visione di cucina.

Apre le danze l’Ambasciatrice della tavola della memoria, Giuliana Saragoni della Locanda Al Gambero Rosso di San Pietro in Bagno, con il Tortino di erbe e Formaggio di Fossa.
Con la Signora del (buon)gusto Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi a Sasso Marconi si accede nel vivo della cena: i suoi Gnocchi di Parmigiano Reggiano, erbe aromatiche e piselli raccontano la poesia e il fascino che la Natura, femmina, ci regala ogni giorno.
Ci si affida a Cinzia Baratta, la Certezza, già allieva di Igles Corelli e ora al Resort San Ruffillo di Dovadola, per l’Incontro di carne con le erbe selvatiche e aromatiche.
E si chiede con la Promessa, della giovane maitre chocolatier Sonia Balacchi, campionessa del mondo di Pasticceria, e del suo dessert, Tradizione in Evoluzione.

Quattro anche i vini delle aziende locali, Albana, Centesimino, Sangiovese e Famoso.
L’iniziativa è stata organizzata dalla Associazione per la Torre di Oriolo con la collaborazione del giornalista Maurizio Ranucci.
La quota di partecipazione è di 50 euro, vini ed emozioni incluse.

Per prenotazioni: Associazione per la Torre di Oriolo, 333 3814000, info@torredioriolo.it

Print Friendly, PDF & Email