Il Grasparossa protagonista di un evento a Castelvetro
25 Giugno 2011
Pastificio dei Campi presente a Haute Cuisine Paris
26 Giugno 2011

Presentati i risultati del progetto di ricerca su Trentingrana

formaggi-trentingranaE’ giunto alla sua fase finale il progetto “Qualità della filiera del Grana Trentino”, condotto dall’Istituto agrario, richiesto dal Concast – Trentingrana e finanziato dall’Assessorato all’agricoltura della provincia. L’obiettivo era di migliorare la conoscenza del più significativo prodotto caseario trentino, migliorare la qualità nelle varie fasi e la gestione dell’animale in stalla (grazie a un nuovo disciplinare di alimentazione per le mucche), studiare nuovi sistemi di raccolta a razionalizzare i controlli sulla qualità.
Le tre istituzioni hanno mobilitato un piano di ricerca di tutto rispetto, che ha coinvolto 17 caseifici, più di 150 forme sperimentali di formaggio, prodotte ed esaminate in tempo reale, e 5.000 analisi microbiologiche. Sono stati presi in considerazione i dati riguardanti dieci anni di monitoraggio su allevamenti, latte e formaggio (rilevamento compiuto da Trentingrana – Consorzio dei caseifici sociali trentini e della Federazione allevatori), sei pubblicazioni e sette in corso di stesura, due dottorati di ricerca, 90 interviste ad allevatori e 18 bilanci aziendali analizzati.
Ricercatori e tecnici hanno operato in stretta collaborazione con il Consorzio e la Federazione provinciale allevatori, e sono stati coadiuvati da un team di esperti scientifici composto da docenti e ricercatori dell’Università di Padova, Università di Bologna e Università del Sacro Cuore di Piacenza.
Tra le possibili innovazioni, che la ricerca ha avvalorato, c’è quella di sostituire la raccolta doppia giornaliera di latte con il conferimento serale unico al caseificio. Una simile procedura è già stata sperimentata sul campo, con numerose lavorazioni sperimentali, seguite da tecnici del consorzio e della Fondazione in tre caseifici, impiegando sia il latte caldo raccolto in bidoni sia il latte raffreddato alla stalla.
Il Consorzio del Grana Trentino coinvolge quasi 800 allevatori, che conferiscono ai 17 caseifici operativi un totale di 1.180.000 quintali di latte, per un risultato di oltre 114 mila forme nel solo 2010 (circa il 13% in più rispetto all’anno precedente). Le forme prodotte vengono depositate in unico magazzino gestito dal Consorzio, il quale provvede sia alla loro stagionatura sia alla commercializzazione su vasta scala.

Per saperne di più: http://www.iasma.it/

Print Friendly, PDF & Email