Valtidone Wine Fest – Quinta edizione della rassegna del vino piacentino
4 Settembre 2014
Le imprese della filiera sostengono Sigep Gelato d’Oro
5 Settembre 2014

Prosciutto di Parma: gusto e tradizione in festival

Buon cibomusica, bellezze naturalistiche e cultura. Gli ingredienti del Festival del Prosciutto di Parma, in agenda dal 5 al 21 settembre, sono di quelli che riescono a mettere d’accordo davvero tutti. Perché se ancora una volta sarà lui, il re dei prosciutti, il protagonista indiscusso anche in questa XVII edizione, sempre più numerose saranno le iniziative che ne permettono il racconto (e la degustazione) da più prospettive.
Tutto avrà inizio venerdì 5 settembre, con l’inaugurazione ufficiale alle ore 18.30 nella piazza Ferrari di Langhirano e, a seguire, l’apertura delle Prosciutterie e la ‘Notte bianca del Prosciutto’, con musica e intrattenimento per le strade.
Nei giorni successivi, punto focale della manifestazione si conferma l’appuntamento con ‘Finestre Aperte’, che consentirà ai visitatori di entrare direttamente nei luoghi di produzione ed essere guidati alla scoperta dei segreti del ciclo di lavorazione, contando, per di più, su un comodo servizio di navette gratuite, in partenza dal centro di Parma e dalle Fiere, dove è stato allestito un Info Festival Point.
Variegate saranno, inoltre, le occasioni di assaggio: sia nelle numerose prosciutterie presenti nelle piazze dei comuni aderenti all’iniziativa, che nei ristoranti ‘Amici del Festival’, dove sono stati pensati menu speciali e proposte a tema.
Dal momento, poi, che ogni degustazione che si rispetti non trascura l’accompagnamento di un buon calice, non mancherà ‘Prosciutto in vigna’: 10 cantine, situate intorno al Castello di Torrechiara saranno aperte al pubblico per celebrare il felice connubio tra il Prosciutto di Parma e i Vini dei Colli.
Per chi, invece, fetta dopo fetta, volesse approfondire la conoscenza di questo salume, è ai nastri di partenza il corso di formazione teorico e pratico per diventare assaggiatore di Prosciutto di Parma, che consentirà di addentrarsi in aspetti di carattere storico e nutrizionale, acquisire la capacità di descrivere le caratteristiche organolettiche del prodotto e imparare ad abbinargli i vini più appropriati.
Ma il Prosciutto di Parma non è che uno, preziosissimo, dei tanti doni di questo territorio, che in occasione del festival sarà perciò celebrato anche sotto altri punti di vista. Segnaliamo, per esempio, ‘Emilia Romagna, per quella via che sfoglia racconti d’impasti e di ripieni’ con Matteo Belli, nell’ambito dell’evento ‘Via Emilia, un’Estate ripiena di bontà’ in collaborazione con Regione Emilia-Romagna, e il concerto di Goran Bregovic a Langhirano. Quindi escursioni tra le bellezze naturalistiche e visite al patrimonio artistico della zona, come la Fondazione Magnani Rocca o il circuito museale di Neviano.

Per saperne di più: www.festivaldelprosciuttodiparma.com 

Mariangela Molinari

 

Print Friendly, PDF & Email