Il tic e tac della Mère Poulard
20 Settembre 2012
A Cefalù lo Sherbeth Festival dedicato al gelato artigianale
20 Settembre 2012

Il Rigoletto itinerante

d'amato“Dalle cose brutte possono nascere cose buone”. Gianni D’Amato lo pensava già subito dopo i due terremoti che il 20 e 29 maggio hanno colpito l’Emilia: tra gli edifici che hanno subito danni ingenti, c’era e c’è ancora Villa Manfredini, la dimora settecentesca di Reggiolo che da quattordici anni ospitava il Rigoletto, il ristorante di Gianni, Fulvia e Federico D’Amato. E ospiterà ancora, quando saranno terminati i lunghi lavori di ristrutturazione.

Con oggi sono passati quattro mesi da quell’alba, da quella domenica di tarda primavera che non sarebbe stata come le altre: i D’Amato, come tante, tantissime famiglie segnate, non se ne sono stati con le mani in mano. “Siamo forti e abituati a lavorare. Il bistrot, Il Rigolettino, dovrebbe riaprire tra un po’, ma intanto andiamo in giro a cucinare, ospitati da tanti colleghi che ci chiamano in segno di solidarietà e di amicizia. Per noi è un grande motivo di orgoglio”.

Con il supporto delle associazioni Relais & Chateaux, CheftoChef Emilia Romagna Cuochi, Il Buon Ricordo e Le Soste, di cui fa parte, il Rigoletto itinerante sarà:

Il 23 settembre all’Hotel Bellevue di Cogne, Aosta

Il 6 ottobre al Ristorante Villa Carlotta a Belgirate, sul Lago Maggiore

Il 10 ottobre all’Enoteca Pinchiorri di Firenze

Il 26 ottobre alla Posta Vecchia di Ladispoli, Roma

Il 28 ottobre al Ristorante Manuelina di Recco, Genova

Il 3 dicembre da Eataly a Bologna

Il 19 dicembre all’Hotel Gardena Ristorante Anna Stube di Ortisei, Bolzano

Per informazioni:
ilrigoletto@ilrigoletto.it
www.ilrigoletto.it

Alessandra Locatelli

Print Friendly, PDF & Email