Riconoscere la birra alla spina
26 Luglio 2012
ALMA presenta i primi 17 neo-Manager della Ristorazione e diventa sede operativa di UNI.MA.R.C.
26 Luglio 2012

Lo Squacquerone? Chi è costui

squacqueroneLo Squacquerone? No, non è un nuovo personaggio disneyano come potrebbero pensare molti abituati al linguaggio con cui Paperino & C. parlano. Però questa ingannevole interpretazione la dice lunga sulla ancor scarsa conoscenza di questo formaggio tradizionale della riviera e dell’entroterra romagnolo, complemento irrinunciabile della piadina.
Bisogna esserci stati in Romagna ed essere molto curiosi per entrare in contatto con la bontà dello squacquerone. Per agevolarne la conoscenza interviene Un Mare di Sapori, la rassegna che ogni anno viene organizzata dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna lungo le coste romagnole.

A Cesenatico, venerdì 27 luglio, va in scena ‘Squacquerone Night’, un evento che celebra l’ingresso del prezioso formaggio nel mondo delle DOP. In piazza Spose dei marinai la degustazione, a cura dell’Associazione Produttori Squacquerone di Romagna, sarà aperta a tutti e accompagnata dalla celeberrima piadina, firmata e cotta all’istante dalle azdore dell’Associazione per la Valorizzazione della Piadina Romagnola. Squacquerone e fichi caramellati saranno invece protagonisti della degustazione esclusiva riservata ai primi venti partecipanti che presteranno il loro volto al set fotografico abbinato al concorso ‘Ma mi faccia il sapore!’. I venti fortunati prenderanno parte a una degustazione guidata da un giornalista-animatore e saranno serviti a tavola dagli chef e dai sommelier che abbineranno il piatto a due vini, in ‘matrimonio’  a Romagna Docg Albana secco, in ‘tradimento’ a Malvasia Doc 2011 Colli Piacentini.

A fianco, oltre duecento etichette dei migliori vini della regione daranno vita a ‘Tramonto DiVino’, il tour del gusto sostenuto dall’Assessorato regionale all’Agricoltura e organizzato da PrimaPagina editore e Ais all’interno di ‘Emilia Romagna è Un Mare di Sapori’.
La manifestazione inizia alle 19,30 e il format comprende l’assaggio dei vini, il calice da degustazione con relativo marsupio, un carnet di assaggi per le specialità gastronomiche, il volume ‘Emilia Romagna da bere e da mangiare’. Tutto questo al costo di 15 euro.

Print Friendly, PDF & Email