Guida ai bar d’Italia
1 Ottobre 2014
Chi comunica la ristorazione?
1 Ottobre 2014

Trionfo dell’Italia al Cous Cous Fest

www.ristorazionecatering.it

Si colora di verde, bianco e rosso l’edizione 2014 del Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo. Sono i colori della bandiera italiana a trionfare alla diciassettesima edizione del festival internazionale dell’integrazione culturale, andato in scena nel suggestivo centro in provincia di Trapani. Per la prima volta, infatti, il team italiano si è aggiudicato sia il premio per il migliore cous cous assegnato dalla giuria tecnica, sia quello attribuito dai giurati popolari.
Si chiama “La mia Sicilia” la ricetta che ha conquistato i palati tanto degli addetti ai lavori (con la giuria tecnica, formata da giornalisti, chef e food blogger capitanati da Paolo Marchi, ideatore del congresso di cucina d’autore, Identità golose) quanto dei semplici buongustai, elaborata da Andrea Provenzani e Giuseppe Salmeri, milanese il primo, chef al ristorante “Il Liberty”, sanvitese il secondo, in rappresentanza del ristorante dell’hotel Capo San Vito. Gli ingredienti vincenti? Presto detto: ricciola, cipolle al Marsala, pesto al finocchietto, pistacchio e limone, latte di mandorla e polvere di caffè.
Gli chef italiani hanno avuto la meglio sui colleghi provenienti da altri nove paesi, ossia Costa d’Avorio, Francia, Israele, Libano, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia.
Altri premi sono stati, inoltre, assegnati durante la kermesse. Alla Francia, che ha visto sfumare la vittoria sul filo di lana, è andato il riconoscimento per l’originalità del piatto, un insolito cous cous dolce con gelato alla verbena che, secondo la motivazione della giuria, “ha saputo sfidare ogni tradizione proponendo, in un mondo dominato da ricette di mare e di terra, un ottimo e davvero insolito cous cous dolce”.
Il premio per la migliore presentazione del piatto è andato alla  Costa d’Avorio, in gara con Abibata Konate, conosciuta come “Mama Africa”, che a Palermo gestisce una piccola osteria, a Santa Chiara, quartiere popolare diventato culla dell’immigrazione. Premiata anche Antonella Santilli, di Casalanguida, in provincia di Chieti, vincitrice del concorso “Bia chef moi”, rivolto agli appassionati di cucina, che ha vinto il titolo, messo in palio da Bia, azienda leader nella produzione del cous cous in Italia, con una ricetta di cous cous di pesce e borragine.
Cala, così, il sipario su un evento che negli anni è riuscito ad imporsi sempre più come importante punto di riferimento per il mondo enogastronomico internazionale e che riesce ogni anno a promozionare al meglio il territorio siciliano, anche grazie alla presenza di artisti del calibro di Pino Daniele ed Irene Grandi, i cui concerti quest’anno hanno attirato migliaia di spettatori.

Per saperne di più: www.couscousfest.it

Antonio Longo  

Print Friendly, PDF & Email