Nuovo look per il Franciacorta Argens Satèn Brut La Montina
26 Agosto 2011
Estate tempo di pesce per gli italiani
28 Agosto 2011

Tutto ciò che dovreste sapere sul peperone

La storia del peperone risale al XV secolo, fu il nostro Cristoforo Colombo a scoprirlo una volta giunto in America. Ma quali sono le proprietà benefiche del peperone? Scopritele e seguite i consigli per conservarlo al meglio.

peperoneIl peperone è una pianta erbacea originaria dell’America subtropicale e tropicale, scoperta da Cristoforo Colombo che la scambiò per una varietà di pepe, per il suo sapore piccante; da qui deriva anche l’origine del suo nome.
Apprezzata per i suoi frutti aromatici, saporiti e ricchi di vitamine, venne apprezzata e conosciuta, attorno al XVI secolo in tutta l’Europa meridionale, anche se, come per molti altri alimenti, venne dapprima usata a scopo ornamentale.
Tra le proprietà e i benefici viene riscontrata la ricchezza di antiossidanti, acerrimi nemici dei radicali liberi. Inoltre è ricco di vitamina A (antiossidante e protettrice della pelle e delle mucose) e di vitamina C (4-5 volte in più rispetto agli agrumi). Non mancano nemmeno discrete quantità di minerali (ferro, calcio, potassio, fosforo) e di fibra. Sotto la pelle abbonda la capsaicina che stimola la produzione dei succhi gastrici.
Per conservarlo in congelatore, per i mesi invernali, va pulito, diviso a metà o tagliato a fette, sbollentato per due o tre minuti o grigliato. Poi va raffreddato e congelato, mettendolo in due sacchetti, uno dentro l’altro, in modo che non conferiscano il loro odore e sapore agli altri cibi. Tra le affinità aromatiche del peperone vanno sicuramente annoverati cipolla e aglio, mentre tra le erbe odorose il basilico e l’erba cipollina.

Print Friendly, PDF & Email