www.ristorazionecatering.it
La Luppolo Experience a Expo
28 Aprile 2015
Lo chef di domani? È (anche) esperto di nutrizione
29 Aprile 2015

Tuttofood, da start up a best practice

www.ristorazionecatering.it

Un salone che in sole 5 edizioni ha raggiunto risultati straordinari. I numeri parlano chiaro; Tuttofood la fiera dell’agroalimentare italiano, è cresciuta è si presenta al pubblico del 2015 forte di 2838 espositori con 7000 marchi e una superficie espositiva che ha raggiunto i 180 mila metri quadri disposti su 10 padiglioni di Fiera Milano.
Paolo Borgio, Exhibition Manager di Tuttofood non nasconde la sua soddisfazione: “Abbiamo saputo fidelizzare le aziende con l’attenzione scrupolosa offerta alla filiera organizzando accordi con le associazioni, incontri con le aziende e convegni per gli operatori. Siamo stati i primi, nel 2007 a fare azione di incoming nell’ambito del food e oggi il nostro impegno è ampiamente riconosciuto. I numeri di quest’anno sono certamente stati favoriti dalla contemporaneità con Expo ma sono anche la prova che la formula ha avuto successo. Oggi siamo la 3° fiera riconosciuta in Europa per l’agroalimentare”.
Tuttofood
aggiunge nuove merceologie ai settori storici e registra una crescita generalizzata di tutto rispetto: più del 40% per carni e salumi, il doppio per il dolciario, lattiero caseario e surgelati sono ben rappresentati. I settori multiprodotto e ho.re.ca raddoppiano gli spazi, nel beverage le acque minerali e le birre crescono addirittura le prime del 50% e del 130% le seconde. Un intero padiglione sarà dedicato al Vending e debutterà l’ittico.
Anche la presenza di aziende straniere è cresciuta dell’80% con 400 espositori da 43 nazioni.
Per favorire le visite degli operatori è stato attivato un programma di matching, Expo Business Matching, promosso da Expo Milano 2015 in partnership con Fiera Milano, Camera di commercio di Milano, Promos e PwC, una piattaforma web di incontri d’affari, creata per incoraggiare e facilitare l’internazionalizzazione delle imprese durante i sei mesi di Expo.
Ma oltre la vetrina delle aziende italiane, i visitatori di Tuttofood potranno vivere l’esperienza del cibo come cucina: un palinsesto ricco e vario di showcooking, dimostrazioni e approfondimenti tecnici, concorsi e momenti di formazione.
E siccome per il mondo del food è indispensabile conoscere le nuove tendenze e l’evoluzione dei consumi per meglio progettare il ruolo del mercato, Tuttofood quest’anno ha deciso di commissionare a IPSOS, una ricerca focalizzata su due delle tipologie di consumatori più interessanti: i Millennials (18-29 anni) e i Baby Boomers (50-64 anni). I risultati di questa ricerca, che ha riguardato oltre 1000 interviste, ha evidenziato alcuni aspetti particolarmente interessanti che Nando Pagnoncelli, presidente IPSOS, sintetizza innanzi tutto in un dato comune alle due categorie, una coabitazione virtuosa tra piacere e salute.  “Da non sottovalutare – ha spiegato Pagnoncelli – il fatto che la media degli italiani, millennials o baby boomers, trascorrono in cucina nella preparazione dei pasti dai 63 ai 66 minuti al giorno. Dal che si evince che la produzione industriale dovrà essere sempre più smart e meno cheap. Sui consumi fuori casa oltre al piacere di mangiare bene e provare cibi diversi dal solito, sempre più il consumo di pasti fuori casa sarà orientato alla comodità”.
Allo scopo di facilitare l’accesso in fiera in considerazione dell’enorme afflusso previsto per Expo i vertici di Fiera Milano hanno deciso di modificare gli orari di entrata a Tuttofood che sarà pertanto accessibile dalle 8,30 alle 17,30, dal 3 al 6 maggio 2015.

Marina Caccialanza

Print Friendly, PDF & Email