Riedel Award
15 Aprile 2015
Il futuro della buona alimentazione? Inizia da giovani
16 Aprile 2015

Unaprol, il valore dell’olio made in Italy

www.ristorazionecatering.it

Unaprol raccoglie la sfida del mercato per rilanciare l’immagine e l’offerta del prodotto italiano di qualità. A Tuttofood, tra pochi giorni a Milano, Rho Fiera, un’area attrezzata di 1500 metri quadri all’interno del padiglione multiprodotto, ospiterà la migliore offerta della più grande rete europea di filiere tracciate dell’olio d’oliva extra vergine.
Il momento potrebbe sembrare poco propizio a causa della situazione di crisi del settore con un’annata 2014 che ha prodotto solo 200 mila tonnellate circa di prodotto contro le 666 mila importate, ma proprio per questo rende l’impegno di Unaprol ancora più importante e stimolante, come ha dichiarato il presidente del Consorzio Olivicolo Italiano, David Granieri.
Sono 700 le filiere tracciate rappresentate da 7.000 aziende inserite in un programma di monitoraggio nell’ambito dei regolamenti comunitari, la più grande rete di tracciabilità a livello europeo con 262 mila ettari in produzione.
Cuore dell’alta qualità italiana” è lo slogan che accoglierà i visitatori a Fiera Milano, con degustazioni guidate, incontri di approfondimento su temi specifici come quello dedicato ai buyer sulla qualità degli oli extra vergine italiani, un patrimonio indiscutibile che riassume oltre 350 cultivar censite con 43 Denominazioni d’origine e 176 mila ettari investiti a biologico in un processo di differenziazione sempre più spinto per conquistare nuovi segmenti di mercato.
Tuttofood sarà, dunque, l’occasione ideale per creare possibili sinergie e occasioni di visibilità per i prodotti esposti e potenziare i contatti tra produttori e mercati nazionali ed esteri. I Paesi di sbocco più interessanti restano gli Stati Uniti e il Canada, con buone prospettive in Giappone e in Russia.
Ad alcuni di questi mercati, tra cui quelli asiatici, saranno dedicati dei focus in collaborazione con Agenzia ICE, momenti fondamentali per le aziende che intendono affrontare i mercati e incrociare la richiesta di made in Italy che giunge da questi Paesi.
L’oro verde italiano non teme il rosso dei dati della bilancia commerciale ed è pronto a rilanciare l’immagine del prodotto italiano per vincere la crisi.
I produttori italiani con Unaprol a fianco di Tuttofood, vetrina che si svolge in un momento topico come quello dell’inizio dell’esposizione universale, sono pronti a dare il via a un’edizione storica della manifestazione per ribadire e affermare il valore della cultura agroalimentare italiana.

Marina Caccialanza

 

 

Print Friendly, PDF & Email