Sostenibilità in etichetta: il valore di un protocollo
17 Novembre 2013
Re Panettone e il Natale si avvicina
18 Novembre 2013

Viva lo Re, Ercolano

Questo è un locale non tipico della Campania. Il patron, Maurizio Focone,  amante e profondo conoscitore del buon vino, quando ha concepito lo stile dell’attività si è ispirato alla classica vineria del centro nord.

Nasce così nel 1995, in una dipendenza della storica villa Campolieto, “Viva lo re”.

Il locale, con il passar del tempo, pur rimanendo fedele all’atmosfera informale della vineria con pareti tappezzate di bottiglie e tavoli senza tovagliato, si è trasformato in vero e proprio ristorante con una cucina di territorio che strizza l’occhio all’innovazione. Ogni giorno il menu, scritto sulla classica lavagna a gesso, varia in base alla spesa del mattino. L’offerta è sempre molto varia, ottime le materie prime dalle verdure alla carne, al pescato locale fino al cioccolato. Ma iniziamo dagli antipasti: molto stuzzicante  la sequenza di piccoli assaggi sempre diversi, a seconda del periodo, serviti una sorta di mattonella.

Gli ingredienti di solito anticipano i contenuti delle portate successive. Ottimi i fiori di zucca cotti al vapore e ripieni di ricotta o i piccoli gateau di patate, squisite le  ricotte mignon. Tra i primi, tutti molto saporiti, spicca la pasta con il ragù alla genovese, buonissime le zuppe con le verdure ed i legumi di stagione. I secondi sono sempre originali come il cosciotto di coniglio farcito con ricotta e spinaci, ma considerando l’ottima qualità delle carni si può optare anche per un semplice agnello, un  angus, o una marchigiana alla piastra. Tra le proposte più invitanti: bruschetta di polpo, gambero e tonno fresco su rucola e pomodorini,  zuppa di fagioli freschi “spollichini” e cozze, spaghetti ai ricci di mare, polpo in umido su letto di scarole stufate e crostino di pane fritto, tonno ai ferri con pepe verde e insalatina estiva e per finire, tris di “Petit Plaisirs” dolci.

Ovviamente la proposta dei vini, come da buona vineria, è praticamente sconfinata, quasi indispensabile l’aiuto di Maurizio che da sommelier esperto amante, in particolare di champagnes francesi, troverà sicuramente il vino, anche al calice, più adatto alla circostanza.

All’inizio vineria poi ristorante che prende il nome da un ironica espressione napoletana. E con ironia mista a competenza che gli ospiti sono trattati come esige la qualità.

Viva lo Re

Corso Resina, 261

Ercolano (NA)

Tel. 0817390207

www.vivalore.it

Coperti: 50. Carte di credito: tutte. Ferie: agosto. Chiuso: domenica sera e lunedì. Costo medio: 34 euro.

Print Friendly, PDF & Email