La Regione Emilia Romagna presenta il progetto “SOSTINNOVI” al Vinitaly

Slow Food Day 2018: farina e cerali il tema di questa edizione
17 aprile 2018
La Capanna di Eraclio e la buona cucina di Maria Grazia Soncini
18 aprile 2018
image_pdfimage_print

SOSTINNOVI  è un progetto dell’ Università di Modena e Reggio che è stato presentato ieri, 16 aprile, nel corso di un convegno alla 52° edizione di Vinitaly, cui hanno partecipato l’assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli, il presidente di Enoteca regionale, Pierluigi Sciolette e rappresentanti delle Università di Modena e Reggio, di Parma e del Crpv, il Centro ricerche produzioni vegetali di Cesena. Il progetto, che trasforma l’Emilia-Romagna in un punto di riferimento internazionale per l’innovazione sostenibile nella filiera vitivinicola, è una strategia che coniuga redditività, tecnologia, tradizione, eccellenza, tipicità e sostenibilità e fa sapientemente uso degli strumenti tecnici e digitali come i droni, valutazione oggettiva della maturazione dell’uva con smartphone, oltre all’impiego di tecnologie enologiche per l’abbattimento del contenuto di anidride solforosa in vino e alla valorizzazione di sottoprodotti della vinificazione per ottenere bioplastiche. SOSTINNOVI è realizzato da cinque laboratori appartenenti alla Rete Alta Tecnologia (HTN) della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con altrettante aziende del settore vitivinicolo; la disseminazione del progetto è curata da Reggio Emilia Innovazione. La giornata di ieri, ha visto anche la premiazione dei benemeriti Vinitaly 2018 “Premio Angelo Betti” con la Fattoria Monticino Rosso di Luciano e Gianni Zeoli che ha ricevuto il riconoscimento per l’Emilia-Romagna.

www.sostinnovi.eu

 

image_pdfimage_print