Mangirò 2018: la “Punzonatura” degli chef è in mongolfiera

Trieste. Una kermesse fa conoscere uno dei vitigni autoctoni del Carso
7 giugno 2018
Al Castello di Sillavengo, con lo chef Maurizio D’Andretta
8 giugno 2018
image_pdfimage_print

Tutti gli anni, la prima domenica di luglio, il Forno di Calzolari è l’organizzatore del Mangirò, una straordinaria passeggiata di circa 12 kilometri attraverso i boschi di Monghidoro e dintorni, costeggiando ruscelli e campi di grano. Si parte da Monghidoro e si  passa per diverse località, borghi e frazioni della zona per concludersi nella frazione di Ca’ dei Marchi, dove la prima domenica di luglio è festa tradizionale. L’ originalità dell’ evento sta nel fatto che a ogni tappa, ad attendere i partecipanti, ci sono due chef e diversi produttori; gli chef propongono un piatto o una specialità, partendo dal pane e dai prodotti del Forno Calzolari, organizzatore della festa .Il Forno Calzolari, nato da “Francone” Calzolari,  ha aperto nel cuore di Monghidoro, sull’Appennino tosco-emiliano, sin dal lontano 1956, e oggi è gestito dal figlio, Matteo Calzolari che organizza questa simpatica passeggiata mangereccia che ogni anno viene anticipata dalla cosidetta “Punzonatura”, ovvero la presentazione ufficiale degli chef, che quest’ anno si svolgerà  sabato 9 giugno, a partire dalle 19.30 a Monghidoro. Quest’ anno la novità è rappresentata dal volo vincolato in mongolfiera, durante il quale si sorvoleranno i campi di grano  e, ad atterraggio terminato, la “Punzonatura” continuerà  con l’ aperitivo sull’ erba per tutti.  La stesso giorno, inoltre, verranno aperte ufficialmente le iscrizioni per partecipare al  Mangirò, giunto ormai alla sua 12^ edizione, la prima domenica di luglio.

image_pdfimage_print