Il biologico in Europa vale 27 miliardi di euro

Meet in Cucina Abruzzo: lunedì 29 gennaio la quarta edizione
26 gennaio 2018
I dati ufficiali sulla celiachia, presentati in Parlamento
26 gennaio 2018
image_pdfimage_print

Sono 11,9milioni gli ettari certificati bio o in via conversione – il 6,7% della superficie agricola totale utilizzata (Sau) – e sono gestiti da 295.600 produttori biologici registrati, che operano in un solido mercato comunitario dal valore di 27 miliardi di euro: il 125% in più rispetto a 10 anni fa.
I dati, forniti da Eurostat, vedono l’Italia come uno dei paesi più dinamici nel settore bio. Secondo le elaborazioni effettuate dal Sinab, il comparto biologico italiano ha mostrato una crescita senza precedenti: dal 2015 al 2016 le superfici e gli operatori bio sono aumentati del 20% arrivando a coprire 1,8 milioni di ettari e circa il 14,5% della superficie agricola utilizzata, mentre si registrano oltre 70mila aziende bio, vale a dire il 4,4% del totale nazionale. Una crescita che trova la sua giustificazione nei risultati di mercato: nel 2016 le vendite dei prodotti biologici hanno toccato quota 3 miliardi di euro, registrando dal 2015 un +14% sul mercato interno e un +15% sul mercato esterno, con un aumento dell’export per circa 2 miliardi di euro.

image_pdfimage_print