Riso, oro e zafferano: piatto simbolo della Giornata Internazionale delle Cucine Italiane

Cucina cinese a Milano: paradigma dell’imprenditoria orientale
9 gennaio 2018
Fidani Healthy Food, al Bellavita Expo di Amsterdam, dopo il podio di Londra e Rimini
9 gennaio 2018
image_pdfimage_print

Sarà un omaggio a Gualtiero Marchesi la celebrazione della Giornata Internazionale delle Cucine Italiane 2018 e, per rimarcarlo con un gesto che si carica d’affetto, anche la giornata scelta, dopo dieci edizioni, non sarà il 17 gennaio, ma, eccezionalmente, il 19 marzo, giorno in cui Marchesi è nato.

Così. A pochi giorni dall’annuncio del Ministro Maurizio Martina che ha proposto di dedicare l’Anno del Cibo italiano proprio al nostro cuoco più rappresentativo, sono proprio i cuochi, quelli che, veri ambasciatori del buono e del bello, ci rappresentano da sempre in tutto il mondo, a raccogliere il testimone e rendere concreta la proposta del Governo.

La decisione annunciata da Mario Caramella e Rosario Scarpato è di cominciare, dopo dieci edizioni dedicate ai piatti della tradizione (dalla Carbonara al Risotto alla Milanese, dal Pesto alla Genovese al Tiramisu, fino alla Pizza nel 2017, a celebrare i piatti meno conosciuti, ma che oggi rappresentano la Cucina Italiana Contemporanea.

Non poteva, dunque, essere diversamente che uno dei piatti simbolo della grande produzione di Gualtiero Marchesi.

Appuntamento al 19 marzo 2018 per la gioiosa celebrazione della IDIC (International Days of Italian Cuisines) con il piatto Riso, Oro e Zafferano.

Aldo Palaoro

image_pdfimage_print