Sostegno all’innovazione per le PMI italiane

I vini naturali celebrati a Melegnano
26 gennaio 2018
Barista & Farmer: il talent si svolge in Colombia
28 gennaio 2018
image_pdfimage_print

A partire dalle ore 10 del 30 gennaio e fino alle ore 17 del 9 febbraio, le piccole e medie imprese di tutti i settori economici potranno presentare domanda al Ministero dello Sviluppo economico per ottenere un contributo, di importo non superiore a 10mila euro, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico. Il voucher sarà utilizzabile per l’acquisto, in particolare, di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di migliorare l’efficienza aziendale, modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro, sviluppare soluzioni di e-commerce, fruire della connettività a banda larga e ultra-larga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare, realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT. Ciascuna impresa, dunque, potrà beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. Entro 30 giorni dalla chiusura del bando, il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher, su base regionale, contenente l’ indicazione delle imprese e dell’importo dell’ agevolazione prenotata. Per l’accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese. Per informazioni, consultare il sito  del Ministero dello Sviluppo Economico.

image_pdfimage_print