SOS Recensioni: pronto, chi scrive?

“Festambiente 2018”: compie 30 anni il raduno nazionale di Legambiente
21 febbraio 2018
Spaghetti neri mantecati ai ricci di mare su emulsione di scampi e carote di Ispica
21 febbraio 2018
image_pdfimage_print

Recensioni sospette, tentativi di truffa e vendita di recensioni. Un problema che emerge periodicamente e allarma gli utenti della piattaforma online TripAdvisor e ne mina la credibilità. Per gestire meglio la trasparenza, la Fipe e TripAdvisor hanno collaborato alla realizzazione di un servizio di assistenza creato appositamente allo scopo di supportare i singoli ristoratori a risolvere situazioni controverse.

Il servizio, che nasce in seguito alle numerose denunce dei ristoratori raccolte da TripAdvisor nel corso di un roadshow svoltosi nell’ultimo anno, consisterà in un indirizzo di posta elettronica della Federazione che verrà dedicato esclusivamente ad aiutare le Associazioni territoriali a gestire le situazioni che richiedono approfondimento e gestione. Ogni ristoratore che ne farà richiesta riceverà assistenza e avrà la possibilità di incrementare la sua consapevolezza in merito a prenotazioni o recensioni.

Aldo Mario Cursano, Vice Presidente vicario di Fipe, ha espresso la sua soddisfazione per l’iniziativa che dimostra la buona volontà di TripAdvisor di risolvere e fugare i molti dubbi che attanagliano gli utenti della piattaforma siano i ristoratori o i clienti stessi molto spesso travolti da dubbi e indispettiti da comportamenti ambigui: “Sapere di avere a disposizione uno strumento ulteriore di dialogo diretto con lo staff di TripAdvisor è per le nostre Associazioni una garanzia per gestire nel miglior modo le problematiche che i ristoratori riscontrano online. L’obiettivo finale è sempre offrire ai clienti un servizio migliore e quanto più trasparente possibile”.

Il sistema impiegato è stato studiato per evitare ogni sospetto di interferenza: lo sportello SOS Recensioni sarà a uso esclusivo delle Associazioni di riferimento e non potrà essere utilizzato dal singolo ristoratore che dovrà segnalare a loro il problema; i responsabili dell’Associazione si incaricheranno di contattare la piattaforma che gestirà il problema inoltrando all’associato la risposta. L’iniziativa segna un enorme passo avanti nella collaborazione tra Fipe, TripAdvisor e The Fork e si dimostra un vantaggio per gli utenti, numerosissimi, che si affidano alla piattaforma online per uno scambio libero e trasparente di opinioni, consigli, promozione e apertura al mercato.

 

image_pdfimage_print