Bologna. Scrambler Ducati apre il secondo food store nel cuore della città

Milano. Si parla di “Olio e Ristorazione” al Palazzo delle Stelline
25 maggio 2018
Emergente sala Centro – Sud: a Paestum nominato il vincitore
25 maggio 2018
image_pdfimage_print

Ad appena un anno e mezzo dalla prima apertura, Scrambler Ducati Food Factory raddoppia a Bologna e ha  inaugurato il nuovo store nel salotto bolognese per eccellenza che è la Torre Galluzzi, appena  dietro Piazza Maggiore, a cui ha preso parte anche il motociclista sportivo Andrea Dovizioso, campione del mondo.

Un secondo punto vendita che si inserisce in un contesto diverso da via Stalingrado, moderna  e di passaggio: qui siamo nel centro storico, turistico sì ma anche d’ elite. Il “fratellino” di Scambler  è infatti più piccolo e raffinato: si accede dalla corte della torre, dall’ elegante via D’ Azeglio, e si entra in un ambiente da vivere dalla mattina a tarda sera.

L’ ambiente, che richiama al primo Scrambler per alcuni elementi, qui è più ricercato ed elegante. L’ esperienza food da vivere all’ interno della suggestiva torre è ampia e abbraccia tutta la giornata: dalla colazione/brunch al pranzo, dall’ aperitivo alla cena al dopocena: un ambiente unico capace di rinnovarsi ad ogni ora anche grazie all’ arredamento, curato in collaborazione con “Sviluppi Urbani”, che è riuscito a creare vari angoli per ogni momento, dai divanetti per la colazione e l’ aperitivo, ai tavoli veri e propri pensati per  soste più lunghe. La caffetteria si pregia della collaborazione con “Essse Caffè” e “Masini”.

La proposta culinaria è mirata a soddisfare tutte le esigenze: quattro antipasti, tre primi ispirati alla tradizione bolognese (10/14€) più due proposte gluten free (16/18€), e poi cinque piatti firmati Scrambler (10/17€), tra cui due hamburger, marinati nella birra e nel miele, che sono stati apprezzati durante l’ inaugurazione. La pizza è uno degli  elementi su cui punta il locale, realizzata con biga e lievitazione  24 h. La carta delle pizze tonde offre  12 proposte, dai  7 ai 14 €, tutte da “customizzare” ovvero personalizzare con ingredienti aggiuntivi; si può scegliere anche la pizza in pala, sei proposte fra i 18- 24 €.

La carta dei cocktail prevede 10 scelte, 5 classici e 5 firmati dal locale, da abbinare ai piatti pensati  apposta: taglieri con i Salumi Villani o formaggi, fra cui apprezziamo la presenza del Morlacco del Grappa e del Pecorino di Fossa,  oppure delle tapas, quattro, preparate al momento (3 € l’ uno).

Un nuovo punto di incontro, o se preferite, il pit stop dei bolognesi, ora è anche in centro.

Manuela Di Luccio

 

Scrambler Ducati Food Factor

via d’Azeglio 34 – Bologna

 

image_pdfimage_print