Veneto: nasce il Coordinamento regionale delle Strade del vino

Carpigiani Gelato Museum: il gelato come non l’ avete mai provato
18 giugno 2018
Amici del Rifugio Crucolo: un angolo di Trentino in Emilia
18 giugno 2018
image_pdfimage_print

È stata ufficializzata lo scorso 12 giugno la nascita del Coordinamento regionale delle Strade del vino e dei prodotti tipici del Veneto, a cui hanno aderito 12 strade del vino: Strada del vino Arcole Doc, Strada del vino Colli Berici, Strada del vino Colli Euganei, Strada del vino Lessini Durello, Stradavini  Doc  Lison  Pramaggiore,   Strada   del Prosecco e  vini   dei   Colli   Conegliano  Valdobbiadene, Strada del Radicchio Rosso di Treviso, Strada del Recioto e dei vini Gambellara Doc, Strada del Riso   Vialone   Nano   Veronese   Igp,   Strada   del   vino   Soave,   Strada   del   Torcolato   e  dei   vini   di Breganze, Strada del vino Valpolicella. “Le 12 strade che fanno parte del Coordinamento regionale rappresentano centinaia di aziende  agricole e cantine, imprese dell’accoglienza   e   della   ristorazione,  dell’artigianato tradizionale, oltre a tanti  Enti  locali e territori  che, nel  loro  insieme,  danno  vita a percorsi enogastronomici   considerati   oggi   in  Veneto  una  delle  più  importanti   forme   di   turismo emergente. Il nostro intento è quello di  operare, in stretta collaborazione con la Regione, per promuovere   e   valorizzare   questi   percorsi   attraverso   un’offerta   turistica   integrata,   senza dimenticare l’importanza della formazione degli addetti ai lavori nonché il recupero delle risorse per   attuare   i   diversi   programmi”, ha affermato  il Presidente   del   Coordinamento   regionale   Paolo Menapace.

image_pdfimage_print