A Londra per Natale il Pignoletto è trendy

Da Romano al San Domenico coast to coast
23 dicembre 2016
Tartare di Fassona alle tre essenze
24 dicembre 2016
image_pdfimage_print

Alcuni giorni fa è stato il Daily Mail a puntare i riflettori sul Pignoletto, lo storico vino dell’Emilia Romagna, sottolineando come la recente scoperta da parte dei wine lover inglesi, soprattutto tra i giovani, abbia immediatamente portato ad un consistente picco di vendite. Bottiglie di Pignoletto esaurite da Waitrose, una delle insegne della grande distribuzione organizzata del Regno Unito tra le più blasonate e che da sempre si rivolge ad un target medio-alto, e performance “oltre le aspettative” anche da Sainsbury’s, altra insegna di riferimento nel mercato d’oltremanica. E il fenomeno non sembra circoscritto ai supermercati: è degli ultimi giorni anche l’inserimento del bianco emiliano romagnolo nella carta dei vini della catena di ristoranti italiani Carluccio’s.

“Sono notizie che ovviamente ci fanno molto piacere e indicano come le ottime performance che stiamo registrando nella moderna distribuzione in Italia trovino riscontro anche, a parità di canale, nel Regno Unito. – commenta Francesco Cavazza Isolani, Presidente del Consorzio Pignoletto Emilia-RomagnaGli inglesi, d’altronde, sono grandi amanti di spumanti e vini frizzanti italiani e, nonostante i timori derivanti dalla Brexit, continuano a cercare le bollicine del nostro Paese. Anzi, come si comincia a sentire sempre più spesso in Gran Bretagna, desiderano sperimentare qualcosa di diverso come il nostro Pignoletto”.

 

image_pdfimage_print