Elvio Bonollo rieletto Presidente dell’Istituto Nazionale Grappa

A Parma riaprono i Musei del Cibo
17 febbraio 2016
Milano, l’eredità di Expo
17 febbraio 2016
image_pdfimage_print

Elvio Bonollo è stato da poco rieletto per il secondo mandato alla presidenza dell’Istituto Nazionale Grappa.

Tutela e valorizzazione del prodotto sono le priorità per Bonollo, così come la necessità di creare le condizioni per un piano di controllo efficace in Italia e all’estero.
“Alcuni degli obiettivi che ho proposto e condiviso durante il mio primo mandato – afferma Bonollo – sono ancora attuali e l’intenzione è quella di proseguire in questa direzione al fine porre le basi per la tutela e la promozione che la nostra acquavite di bandiera –l’’Indicazione Geografica Grappa- si merita.”
Nel presentare il suo programma, Bonollo si è soffermato anche sull’importanza dell’identità territoriale per il  prodotto grappa e sulle ricadute positive che questo asset può fornire sia all’economia nazionale sia a quelle locali: “il fatto di avere la produzione della grappa all’interno del territorio italiano ci permette di garantirne al consumatore l’autenticità del profilo organolettico, ovvero quell’elemento che rende unica l’acquavite di bandiera italiana distinguendola dalle altre acqueviti. ”

Lucilla Meneghelli
lucilla.meneghelli@gmail.com

 

image_pdfimage_print