Formaggi e salumi, DOP e IGP italiane e francesi insieme per tutela e valorizzazione

I numeri del turismo enogastronomico
20 dicembre 2016
Conegliano Valdobbiadene – Prosecco DOP: 90 milioni di bottiglie e 250.000 turisti nel 2016
20 dicembre 2016
image_pdfimage_print

Potenziare e rendere più efficaci, anche come strumento di regolazione del mercato, i piani produttivi attraverso una serie di proposte che saranno presto sul tavolo della Commissione Europea. È il patto che i Consorzi di tutela delle DOP e IGP italiane e francesi nel settore salumi e formaggi hanno stretto grazie all’incontro tenutosi di recente a Reggio Emilia. Al tavolo del confronto i Consorzi italiani, formaggi Asiago DOP, Grana Padano DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Pecorino Romano DOP, Prosciutto di Parma  DOP e Prosciutto di San Daniele  DOP e quelli francesi dei formaggi DOP della Savoia e del Comte’.
“Analizzare l’esperienza nell’applicazione di questo recente strumento di regolazione dell’offerta introdotto dalle norme comunitarie ci mette in grado di fornire delle indicazioni al legislatore in modo da rendere i piani produttivi sempre più adatti alle necessità di valorizzazione e tutela delle denominazioni”, spiega soddisfatto Giuseppe Liberatore presidente Aicig, Associazione italiana che raccoglie oltre il  90% dei Consorzi di tutela italiani delle DOP e IGP che hanno promosso l’iniziativa.

www.aicig.it

image_pdfimage_print