Gli appuntamenti enogastronomici per anteprima di Radici del Sud

Troppo sale in tavola: ecco come (e perché) limitare i consumi
25 marzo 2016
La Pasqua si festeggia con El Lares a Castel streetfood
25 marzo 2016
image_pdfimage_print

E’ iniziato già da qualche giorno il percorso di avvicinamento all’undicesima edizione di “Radici del Sud”. Un modo nuovo di concepire una manifestazione di cultura del vino attraverso nove appuntamenti nei quali scoprire le grandi eccellenze enoiche del Sud d’Italia, alcune già straordinariamente rinomate altre ancora parzialmente inespresse, e a conclusione delle nove tappe il grande evento di Bari dal 7 al 13 giugno. Da metà marzo fino alla fine di maggio, un serrato calendario di eventi organizzati tra Puglia, Sicilia, Basilicata, Campania, Calabria e Toscana, nei quali si potranno incontrare produttori, conoscere piccole e grandi realtà vitivinicole, e assaggiare le loro migliori produzioni, gustando ricercati abbinamenti cibo-vino, scoprendo alcune tra le più pregiate etichette del Sud Italia.
Dopo gli eventi di Bari, il 15 marzo presso il Bistrot Aromi di Sannicandro con “I vini che hanno reso grande il Sud”; di Firenze, il 23 marzo alla libreria caffè teatro Todo Modo di Firenze con una serata dedicata a tre rossi del Sud: Negroamaro, Aglianico e Gaglioppo; vi segnaliamo il 24 aprile presso il castello Vinilia Wine Resort di Manduria (TA) parte la rassegna “Tre modi di vedere il Primitivo” (Salento, Manduria e Gioia del Colle); il 10 maggio a Porto Cesareo (Lecce) presso il ristorante Aqua fish&more sarà di scena il Negroamaro; a metà maggio in Puglia in programma l’appuntamento “Nero di Troia tra asprezze e dolcezze”; il 10 maggio a Palermo un focus sui cambiamenti climatici e le conseguenze sulla viticoltura del sud per poi finire lunedì 23 maggio a Napoli presso Castel dell’Ovo con una festa dedicata alle bollicine.

Info&prenotazioni info@radicidelsud.it 346.4076012

Luca Bonacini
bonaciniluca@gmail.com

image_pdfimage_print