I numeri del turismo enogastronomico

Ezio Gritti ritorna nel cuore di Bergamo
20 dicembre 2016
Formaggi e salumi, DOP e IGP italiane e francesi insieme per tutela e valorizzazione
20 dicembre 2016
image_pdfimage_print

Sempre più marcato il ruolo e l’importanza delle produzioni enogastronomiche per l’economia italiana. Nel solo settore turistico l’enogastronomia ha generato in Italia oltre 122 milioni di presenze considerando sia i soggiorni registrati nelle strutture ricettive (46%) che nelle abitazioni private (54%). Di questi soggiorni il 57% dovuto al turismo italiano (circa 69,7 milioni di presenze) ed il 43% agli stranieri (circa 52,5 milioni di presenze).
Soggiorni che hanno generato 12,4 miliardi di euro di consumi sui territori. Di questi consumi il 39,3% è stato speso sulle imprese della filiera turistica diretta dell’alloggio (25,9%) e della ristorazione (per un totale di quasi 4,9 miliardi di euro) e il restante sugli altri settori produttivi dell’economia locale: attività ricreative, culturali e di intrattenimento (oltre 3,3 miliardi di euro), agroalimentare (circa 2,44 miliardi di euro) altre industrie manifatturiere (circa 615,1 milioni di euro) editoria (circa 592,2 milioni di euro) trasporti (oltre 419,2 milioni di euro) e abbigliamento e calzature (circa 220,2 milioni di euro).

Fonte: Osservatorio Nazionale delle Filiere del Turismo di Unioncamere

image_pdfimage_print