Martesana Milano, nascono le Ricette Contemporanee

Gestire la comunicazione su intolleranze e allergie
18 luglio 2016
I love pasta alla Terrazza sul Mare
18 luglio 2016
image_pdfimage_print

Proviamo ad associare queste due parole: Martesana e Ricette. Subito viene da pensare a dolci straordinari; anche chi non è di Milano conosce la pasticceria Martesana che dagli anni sessanta è meta prediletta e che nell’ultimo decennio ci ha abituati a novità eclatanti: vittorie e riconoscimenti internazionali, prodotti di altissimo livello e spiccata personalità.
Tante le sorprese e le tappe nell’evoluzione dello storico marchio, un laboratorio all’avanguardia, l’apertura del secondo punto vendita e la creazione del Panetùn Sacher, geniale idea del patron Vincenzo Santoro che ha portato il panettone milanese su vette eccelse.
Ma, ricerca e progettazione non si fermano e seguire le tendenze nei gusti e nelle abitudini alimentari richiede impegno e lungimiranza.
Oggi, Martesana Milano esce con una nuova linea di pasticcini mignon destinata a conquistare i palati di tutti. Si chiama Ricette Contemporanee e nel nome c’è il perché.
“L’idea è nata da una riflessione sulla clientela e sulle nuove abitudini alimentari – spiega Manuela Santoro, figlia del fondatore Vincenzo – ossia sulla necessità di proporre prodotti che possano incontrare i gusti di chi sceglie un regime dietetico particolare mantenendo però le caratteristiche organolettiche della pasticceria tradizionale. Siamo artigiani, e siamo pasticceri: non vogliamo proporre alimenti catalogabili come ‘curativi’ o specifici per chi è affetto da patologie allergiche o simili. Vogliamo, però, andare incontro a chi desidera per motivi personali limitare il consumo di determinati ingredienti. Il primo risultato sono 3 straordinari mignon realizzati senza farine di frumento, ma presto introdurremo nuove ricette senza uova, senza latte oppure dove il burro sarà sostituito dall’olio di oliva”.
La creazione e realizzazione delle ricette è stata affidata a Marcella Moutte, giovane pasticcera che, cresciuta professionalmente in Martesana è oggi responsabile del reparto di produzione mignon. “Abbiamo fatto un lavoro di ricerca molto accurato– ci racconta Marcella – allo scopo di trovare il giusto bilanciamento degli ingredienti, poiché lavorare con materie prime diverse dalle farine di grano, per esempio la farina di riso, oppure senza farine affatto, richiede un equilibrio estrememente delicato. I 3 mignon che abbiamo realizzato sono delicatamente gustosi e leggeri ma forniscono il giusto impatto goloso al palato.  Il consumatore non avverte alcuna differenza con i dolci tradizionali. È stata una sfida molto interessante”.
Duchessa, Sinfonia e Cremino: queste le mignon contemporanee di Marcella Moutte per Martesana Milano. Il primo passo verso una nuova concezione della pasticceria moderna e, ne siamo certi, l’affacciarsi di un nuovo talento della pasticceria italiana.

Marina Caccialanza
marina.caccialanza@gmail.com

image_pdfimage_print