“Una Mole di panettoni 2017”: ecco come è andata

Spettacolo di Koinè
La notte degli alambicchi accesi
6 dicembre 2017
L’ Arte dei Pizzaioli Napoletani è Patrimonio Mondiale dell’Umanità
7 dicembre 2017
image_pdfimage_print

I panettoni artigianali italiani, piacciono anche all’estero, se si considera l’incremento nelle esportazioni, che lo scorso anno, ammontano a oltre 60 milioni di euro, con un trend in crescita che sfiora le due cifre. Piacciono alla Francia, alla Germania al Regno Unito, ma anche all’Arabia Saudita, agli Emirati Arabi, al Kazakistan, alla Cina, sia che parliamo del panettone alto alla milanese, basso alla torinese o creativo. E l’aristocratica Torino, si scopre capitale dolce d’Italia, con “Una Mole di panettoni”, due giorni dedicati al famoso dolce natalizio, ormai patrimonio dell’intera Penisola, raccontato nelle più diverse versioni, classiche e creative.

Giunta alla sesta edizione, la manifestazione ha tenuto banco sabato 2 e domenica 3 dicembre, insieme ai grandi lievitisti italiani, e a una folta rappresentanza di affermati pasticceri piemontesi, presenti all’evento, organizzato all’Hotel Principi di Piemonte. Non solo panettoni, e specialità dolci di ogni regione d’Italia, da scoprire in degustazioni guidate abbinate a selezioni di vini della Penisola, ma anche l’incontro con i maestri pasticceri, giunti da tutta Italia, con ricette tradizionali e innovative, presentate in anteprima nel capoluogo piemontese, in un appuntamento ormai consolidato, organizzato da Dettagli Eventi, insieme a Francesca Martinengo presidente della Onlus #tuttegiuperterra, a cui saranno destinati i fondi raccolti nella lotteria dove erano in palio oltre 130 Kg di panettoni, per aiutare la ricerca medico-scientifica nell’ambito delle malattie genetiche.

Un programma serrato e tra le maggiori attrattive l’atteso concorso, che ha premiato il migliore panettone nelle versioni tradizionale, creativo e salato, incoronando ancora una volta il Sud a un concorso nazionale. Quattro le categorie del concorso, per altrettanti panettoni: tradizionale “Torino”, milanese, salato e creativo. Primo premio nella categoria tradizionale “Torino” (quindi dalla forma bassa con glassa di nocciole) alla pasticceria La Gioia, con Alessandro Spagnoletti di Taranto; il migliore panettone milanese (alto) è di Ascolese, della provincia di Salerno. Bissa il successo dello scorso anno Attilio Servi di Pomezia (Roma) con il panettone salato (con pecorino romano, origano di Pantelleria e pomodorino secco), mentre il migliore panettone creativo è di Annibale Memmolo, della provincia di Avellino (con ricotta alla mandorla, mela e cannella). E si conclude con successo l’edizione 2017 di “Una Mole di Panettoni”, con un consenso di pubblico e una generale soddisfazione da parte degli espositori, presente anche la sindaca di Torino Chiara Appendino.
Arrivederci dunque a Primavera, quando si terrà il tradizionale appuntamento: la Mole dedicata alle colombe.

ELENCO PASTICCERIE PRESENTI A UNA MOLE DI PANETTONI 2017

1.     DE VIVO – Campania

2.     SAL DE RISO – Campania

3.     ASCOLESE – Campania

4.     CALCIANO – Basilicata

5.     FIASCONARO – Sicilia

6.     DALL’OMO – Veneto

7.     LERDA – Piemonte

8.     PANIFICIO 2000 – Puglia

9.     D’ANGELO – Sicilia

10.    ARTIGIANA – Piemonte

11.     MEMMOLO – Campania

12.    GABBIANO – Campania

13.    DI BIASE – Campania

14.    DOLCIARTE – Campania

15.     RIGACCI – Toscana

16.     PAOLO E NADIA – Piemonte

17.     OPERA – Toscana

18.     ARLEO – Liguria

19.     CAPPIELLO – Campania

20.     PAGNANI – Marche

21.      QUAGLIOTTI – Emilia Romagna

22.      PROFUMO DI LIEVITO – Lombardia

23.       BELTRAME – Veneto

24.       IL FORNO DEI VIGANO’ – Lombardia

25.       PEPE MASTRO DOLCIERE – Campania

26.       MIMOSA – Marche

27.        SARTORI – Lombardia

28.        LA GIOIA – Puglia

29.        IL FORNO – Friuli Venezia Giulia

30.        COMINO – Piemonte

31.         MIMMO MANDARADONI – Calabria

32.         VIANELLO – Veneto

33.          SERVI – Lazio

34.         PANE 2000 – Campania

35.          PLATTI – Piemonte

36.           FIORENTINA – Toscana

 

MAESTRI DEL GUSTO (tutti della provincia di Torino)

37.            AMICI MIEI

38.            DELL’AGNESE

39.             FABARO

40.             VOGLIA DI PANE

41.              IL FORNO DELL’ANGOLO

42.              SCALENGHE

43.              IL DOLCE CANAVESE

44.              RISERVA CARLO ALBERTO VERMOUTH

45.              MARIO BIANCO

46.              CASA MARCHETTI

47.               MAINERO

48.               MAISON DELLA NOCCIOLA

49.                VEGLIO MICHELINO

Luca Bonacini

 

image_pdfimage_print