Premio Giulio Gambelli 2017

Le verdure dimenticate
3 febbraio 2017
Rosette fogliari di papavero selvatico di campo Spirito Contadino su crostone di pane e tuorlo d’uovo scottato
5 febbraio 2017
image_pdfimage_print

Meno di 35 anni, enologo e impegnato a continuare l’opera del Maestro del Sangiovese Giulio Gambelli: rispettare ed esaltare le tipicità di ogni singolo vitigno, delle caratteristiche del territorio e delle peculiarità dell’annata vendemmiale.
Queste le doti richieste ai professionisti in gara per il riconoscimento istituito nel 2012 da ASET (Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana) ed IGP (I Giovani Promettenti, blog-network costituita da Lorenzo Colombo, Roberto Giuliani, Carlo Macchi, Angelo Peretti, Andrea Petrini, Luciano Pignataro e Stefano Tesi).
Il 13 febbraio prossimo, a Firenze, sarà svelato il nome del giovane enologo che avrà vinto il Premio Giulio Gambelli, che sarà consegnato nell’ambito della Chianti Classico Collection 2017, la kermesse promossa dal Consorzio Vino Chianti Classico.

image_pdfimage_print